GIORGIO LAMBERTI & IL WORLD RECORD DURATO 10 ANNI

GIORGIO LAMBERTI & IL WORLD RECORD DURATO 10 ANNI

Primo nuotatore italiano (nel campo maschile) a vincere una medaglia d'oro in un Campionato Mondiale, il suo WR di 1'46"69 nei 200sl rimase imbattuto per 10 anni, il periodo più lungo nella storia dei 200 metri. Nel 1989 fu atleta italiano dell'anno e nuotatore europeo dell'anno. Quattro i record mondiali collezionati in carriera.

Esordio

Giorgio Lamberti nasce a Brescia il 28 gennaio 1969. Inizia a nuotare a 6 anni su consiglio dei dottori nel tentativo di rinforzare il suo fisico che sembrava troppo fragile. I primi successi internazionali arrivano a soli 16 anni, nel 1985, quando l'azzurro vince a sorpresa due medaglie agli europei giovanili di Ginevra (argento nei 200sl e bronzo nella 4x200sl).

Nel 1986 arrivano i suoi primi due titoli nazionali (in tutto ne collezionerà ben 33) e viene così convocato dalla nazionale azzurra per partecipare ai Campionati Mondiali di Madrid del 1986. L'anno successivo inizia ad essere allenato da Alberto Castagnetti.


1988-1989: Un biennio da record

Tra il 1988 e il 1989, Lamberti raggiunge l'apice della sua carriera stabilendo ben 3 record mondiali. Nel 1988, a Bonn, stabilisce i nuovi record mondiali nei 200sl e nei 400sl in vasca corta, record che tuttavia all'epoca non erano ancora riconosciuti dalla FINA. Lo stesso anno si svolgono anche i Giochi Olimpici di Seul, in Corea. Lamberti ha 19 anni, la preparazione non è ottimale per le Olimpiadi e questo è in parte causato anche dallo stress per gli esami della maturità, il giovane azzurro non riesce, così, a centrare l'accesso in nessuna finale individuale.

L'anno successivo è quello della svolta. Lamberti arriva ai Campionati Europei di Bonn in uno stato di forma ottimale, vince l'oro nei 100sl, nei 200sl e nella 4x200sl, nei 200sl nuota il nuovo record mondiale in 1'46"69, primato che resterà imbattuto sino all'avvento di due leggende australiane, Grant Hackett prima in 1'46"67 e Ian Thorpe poi, saranno i primi ad abbassare quel crono stellare.

L'oro Mondiale & l'amarezza olimpica

Lamberti dovrà attendere due anni prima di potersi misurare in una massima competizione con i duecentisti più forti del mondo. L'occasione arriva nel 1991 con i Campionati Mondiali di Perth in Australia. Il primatista mondiale non delude le aspettative e proprio nei 200 vince l'oro iridato, il primo oro conquistato da un nuotatore italiano (di sesso maschile) in una rassegna mondiale. Sempre ai Campionati Mondiali di Perth, l'azzurro vince il bronzo nei 100sl e nella 4x200sl.

L'anno successivo Lamberti partecipa ai Giochi Olimpici di Barcellona ma senza ottenere risultati di rilievo nelle gare individuali. Riesce a centrare la finale sono con la 4x200sl che chiude poi al quinto posto la finale. Nel 1993 si è ritirato dall'attività agonistica, 11 anni più tardi è stato inserito nella Swimming Hall of Fame del nuoto internazionale, secondo nuotatore italiano dopo Novella Calligaris.

"Il Campione", come viene chiamato a Brescia, è stato il primo nuotatore italiano nella storia a stabilire un record mondiale e il primo a vincere un oro olimpico (facciamo riferimento al nuoto maschile): con 3 medaglie mondiali, 9 medaglie europee e 33 titoli italiani, Lamberti non può che essere considerato uno dei nuotatori azzurri più forti di tutti i tempi.

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM

Entra nella nostra community di nuotatori:

ABBONATI ALLA NEWSLETTER