MARGHERITA PANZIERA: LA LEONESSA DEL DORSO MONDIALE 1

MARGHERITA PANZIERA: LA LEONESSA DEL DORSO MONDIALE

Margherita Panziera è una vera e propria leonessa, e non solo per il tatuaggio che porta sulla schiena ma anche - e soprattutto- per la grinta che emana ogni volta che scende in acqua. Regina incontrastata del dorso azzurro, è la Campionessa europea in carica dei 200 dorso.


LE ORIGINI

Margherita Panziera nasce il 12 agosto 1995 a Montebelluna, Treviso. Fa la sua prima apparizione nella Nazionale Assoluta a 18 anni, in occasione dei Giochi del Mediterraneo di Mersin, nel 2013. In quell'occasione fu in grado di vincere un argento nei 200 dorso e un bronzo nei 100 dorso, oltre all'oro nella staffetta 4x100 mista di cui fece parte nelle batterie del mattino. Nel 2015 partecipa ai Campionati mondiali di Kazan nelle specialità dei 100 e 200 dorso. Nella distanza più breve si ferma alle batterie; nei 200 - la gara di cui è specialista - raggiunge la semifinale dove conclude 10°.

Nel 2016, a seguito delle ottime prestazioni nuotate durante la stagione, viene convocata per le Olimpiadi di Rio 2016 dove, per pochi centesimi, sfiora la semifinale concludendo 17°. L'anno successivo, nel 2017, partecipa ai Campionati mondiali di Budapest dove partecipa ai 100 dorso - concludendo 20° nelle batterie del mattino - e ai 200 dorso - dove conclude 14° nella semifinale.


GLI EUROPEI DEL 2018 E I PRIMI RISULTATI IMPORTANTI

La prima medaglia importante arriva all'inizio della stagione 2017-2018, la stagione che la porterà al tanto atteso salto di qualità. In occasione dei Campionati europei in vasca corta di Copenaghen, Margherita Panziera vince il bronzo nei 200 dorso, migliorando il Record italiano (2'02"43).

Dopo una stagione perfetta, vola a Glasgow per i Campionati europei del 2018 dove è tra le atlete più attese. Nell'ultima storica giornata di gare, Margherita Panziera vince l'oro nei 200 dorso, siglando il nuovo Record italiano e Record dei campionati grazie al crono di 2'06"18. E' la gara che la lancia definitiva nell'olimpo e la presenta al mondo intero come una delle dorsiste più forti al mondo. Ai Campionati europei di Glasgow, inoltre, partecipa anche ai 100 dorso dove conclude 5° nella finale che vede l'azzurra Carlotta Zofkova vincere il bronzo.

A conclusione di una stagione di per sé pazzesca, nel dicembre 2018 partecipa ai Campionati mondiali in vasca corta di Hangzhou, concludendo 5° nella finale dei 200 dorso. Tuttavia, vince il bronzo con la staffetta 4x100 mista - composta da Federica Pellegrini, Martina Carraro e Elena di Liddo -  stabilendo anche il nuovo Record italiano nella frazione a dorso (58"39).

Il 2019 è l'anno dei Campionati mondiali di Gwangju ai quali Margherita Panziera si presenta come favorita. Dopo il 2'05"72 nuotato ai Campionati Assoluti primaverili di Riccione - tempo che le garantì anche il nuovo Record italiano - Margherita Panziera si presentava all'appuntamento iridato con il miglior tempo stagionale. Tuttavia, la finale non andò nelle migliori delle maniere e la Panziera concluse 4° nella gara vinta dall'americana Regan Smith - reduce da una semifinale stratosferica che le valse il nuovo Record del mondo in 2'03"35 .

Archiviata la pratica "mondiale" è il momento di resettare e la nuova stagione, quella più importante che avrebbe portato alle Olimpiadi, si apre con un importante oro ai Campionati europei in vasca corta di Glasgow, la stessa città che un anno prima l'aveva lanciata nel palcoscenico internazionale. In quell'occasione, ritocca anche il primato nazionale abbassandolo a 2'01"45.


IL 2020 E LE OLIMPIADI DI TOKYO

Rientrata da Glasgow, Margherita Panziera partecipa ai Campionati Assoluti invernali di Riccione, primo appuntamento ufficiale per puntare alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il 16 dicembre 2020, allo Stadio del Nuoto di Riccione, Margherita Panziera conquista il pass per il Giappone grazie al tempo di 2'06"59 nuotato nei 200 dorso.

Dopo il lungo stop dovuto alla pandemia di Covid-19, Margherita Panziera ritorna alle competizioni nell'agosto 2020, in occasione del Trofeo Sette Colli, dove nuota su tempi soddisfacenti: 28"32 nei 50 dorso, 59"96 nei 100 dorso e 2'08"29 nei 200 dorso.

Nella nuova stagione che porta alle Olimpiadi di Tokyo - rinviate al 2021 - Margherita Panziera si fa trovare più che preparata e ai Campionati Assoluti primaverili di Riccione ritocca, nuovamente, il primato nazionale, abbassandolo a 2'05"56. Successivamente, vola alla volta di Budapest in occasione dei Campionati Europei, partecipazione che concluderà con un gran bottino di medaglie:

  • Oro nei 200 dorso in 2'06"08
  • Argento nei 100 dorso in 59"01
  • Argento nella staffetta 4x200 stile libero mista in 7'29"35
  • Bronzo nella staffetta 4x100 mista femminile in 3'56"30 - Record italiano
  • Bronzo nella staffetta 4x100 mista mista in 3'42"30 - Record italiano

Qualche settimana dopo, nella capitale nipponica si svolgono le Olimpiadi di Tokyo, seconda partecipazione olimpica per Margherita Panziera che si presenta con i migliori pronostici. Già dalle batterie disputatesi il 29 luglio 2020 si vede una Margherita Panziera un po' sottotono, che conclude le batterie al 12° posto con il tempo di 2'10"26, molto lontana dal suo migliore. La mattina successiva, in occasione delle semifinali, la Panziera migliora il tempo del giorno prima, abbassandolo a 2'09"54. Il tempo, però, non è sufficiente ad ottenere la finale e l'atleta rimane fuori dalla finale olimpica. Una brutta batosta per la Campionessa europea - che con il tempo nuotato a Budapest avrebbe vinto il bronzo - che commenta la sua prestazione con le fatiche di nuotare al mattino.


RECORD DETENUTI

Vasca lunga

  • 100 dorso in 58"92 - Campionati Assoluti di Riccione, 2019
  • 200 dorso in 2'05"56 -  Campionati Assoluti di Riccione, 2021
  • 4x100 mista in 3'56"30 - Campionati europei di Budapest, 2021
  • 4x200 stile libero mista in 7'32"37 - Campionati europei di Glasgow, 2021
  • 4x100 mista mista in 3'42"30 - Campionati europei di Budapest, 2021

Vasca corta

  • 100 dorso in 56"57 - Campionati europei di Glasgow, 2019
  • 200 dorso in 2'01"45 - Campionati europei di Glasgow, 2019
  • 4x200 stile libero femminile in 7'43"18 - Campionati mondiali di Hangzhou, 2018
  • 4x100 mista femminile in 3'51"38 - Campionati mondiali di Hangzhou, 2018

LEGGI LE BIOGRAFIE
DI MOLTI ALTRI NUOTATORI


APPASSIONATO DI NUOTO?

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social o iscriverti alla nostra newsletter. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER