DE ROSE VOLA DAI 27 METRI: È BRONZO MONDIALE

La medaglia più bella è quella che nessuno si aspetta. La medaglia più bella è quella che arriva a sorpresa, quasi caduta dal cielo, mentre tutta Italia è in fibrillazione attendendo i 1500 di Paltrinieri e Detti. La medaglia più bella è quella che ha vinto oggi Alessandro De Rose, primo italiano nella storia a salire su un podio iridato nei tuffi dalle grandi altezze.

Sembrano quasi infinite le gioie che ci sta regalando la XII edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto. Oggi un'altra meravigliosa medaglia per la spedizione azzurra, è il bronzo vinto da Alessandro De Rose nella finale dei Tuffi dalle Grandi Altezze. Davanti a lui lo statunitense Steve Lo Bue (397.15) e il ceco Michal Navratil (390.90).

Nessuno si aspettava che l'azzurro sarebbe riuscito a salire sul podio, soprattutto dopo i primi due tuffi che lo avevano relegato in nona posizione. Poi un recupero spettacolare e incredibile: una serie di tuffi perfetta e gli errori degli avversari hanno fatto sì che alessandro riuscisse a vincere la medaglia di bronzo, divenendo così il primo tuffatore italiano di sempre a salire su un podio mondiale in una finale dalla piattaforma 27m.

Con questo magnifico bronzo arriva la quindicesima medaglia per la spedizione azzurra ai Campionati Mondiali di Budapest, che supera così il numero di medaglie vinte nella scorsa edizione iridata (Kazan 2015). De Rose, cosentino, esattamente una settimana fa aveva vinto la tappa del Red Bull Cliff Diving World Series a Polignano a Mare. MEDAGLIERE AZZURRO

Gioia incredibile ed emozioni infinite. Alessandro vola a prendersi la sua prima medaglia iridata che poi dedica al padre deceduto: «Spero che sia contento. Gliela porterò a far vedere quando scenderò a Cosenza ad abbracciare la mamma».

GRAZIE PER AVER SEGUITO I MONDIALI DI NUOTO CON NOI.
SEI APPASSIONATO DI NUOTO?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER