FEDERICA PELLEGRINI CONQUISTA LA SUA 8^ FINALE MONDIALE NEI 200sl

FEDERICA PELLEGRINI CONQUISTA LA SUA 8^ FINALE MONDIALE NEI 200sl

23 Luglio 2019 Off Di Federico

Federica Pellegrini compie l'impresa e conquista la sua ottava finale mondiale nei 200 stil libero. Nel giorno del bellissimo oro di Simona Quadarella, continua nel migliore dei modi il mondiale del nuoto azzurro con una straordinaria la Divina che in 1'55"14 si qualifica con il miglior tempo d'ingresso in finale.

Impressiona e sorprende Federica Pellegrini che domina le semifinali dei 200 stile libero e domani partirà dalla corsia 4 per la sua ottava finale mondiale nei 200 stile libero → SCHEDA GARA


La gara

Parte bene la svedese, ma subito Federica e la Titmus si mettono in linea. Alla virata dei 50 metri, a sorpresa, davanti a tutti c'è la transalpina Charlotte Bonnet, che nelle batterie non era stata troppo performante. ai 100 metri è Federica Pellegrini a toccare davanti a tutti. Una nuotata perfetta, un crono grandioso: Federica vola e vince la seconda semifinale con un crono favoloso: 1'55"14,  è la migliore delle otto atlete qualificate alla finale

Di seguito, la lista delle atlete qualificate alla finale:

  1. Federica Pellegrini (ITA): 1'55"15
  2. Ariarne Titmus (AUS): 1'55"36
  3. Siobhan Haughey (HKG): 1'55"58
  4. Sarah Sjostrom (SWE): 1'55"70
  5. Junxuan Yang (CHN): 1'55"99 - WJ
  6. Charlotte Bonent (USA): 1'56"19
  7. Penny Oleksiak (CAN): 1'56"41
  8. Rio Shirai (JPN): 1'56"82


Federica Pellegrini arriva così a quota 8 finali iridate:

8 finali iridate

  • Montreal 2005 – argento;
  • Melbourne 2007 – bronzo;
  • Roma 2009 – oro;
  • Shanghai 2011 – oro;
  • Barcellona 2013 – argento;
  • Kazan’ 2015 – argento;
  • Budapest 2017 – oro;
  • Gwangju 2019 – da scoprire

Due anni fa a Budapest, Federica Pellegrini era stata la prima nuotatrice di sempre a riuscire nell'impresa di salire per ben 7 volte sul podio mondiale nella stessa distanza, domani potrebbe riuscire a ritoccare questo primato. Cambiano le piscine, cambiano le avversarie, ma lei rimane a scrivere la storia. E se in mezzo a tutti questi numeri aggiungiamo anche i più di 100 titoli italiani e le quasi 20 medaglie europee, bé allora si inizia ad avere un’idea complessiva della straordinarietà di questa atleta.



Nata a Mirano il 5 agosto 1988, ai Giochi Olimpici di Atene 2004, a soli 16 anni e 12 giorni vince l’argento nei 200m stile libero, divenendo così la più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale. 3 anni e 361 giorni dopo, durante l’edizione dei Giochi Olimpici di Pechino vince il primo oro olimpionico femminile nella storia del nuoto italiano, abbassando per ben due volte (nelle qualificazioni e in finale) il record del mondo dei 200 stile. A Londra 2012 quel quinto posto così amaro rimane il suo peggior piazzamento nei 200 stile in 12 anni.


#Gwangju2019

Il programma iridato prevede la partecipazione di tutte le discipline FINA: nuoto, nuoto di fondo, nuoto sincronizzato, pallanuoto, tuffi. All'interno delle seguenti pagine è possibile consultare il programma delle singole discipline:


La diciottesima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto è l'evento clous per gli sport acquatici del 2019, nonché vero e proprio trampolino di lancio in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social o iscriverti alla nostra newsletter.

Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM

Vivi #Gwangju2019 con noi!


ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.