Lorenzo Mora

NUOTO, ASSOLUTI 2023: RISULTATI FINALI 28 NOVEMBRE

28 Novembre 2023 Off Di Sofia

A Riccione si conclude la prima giornata del Campionato Italiano Open Frecciarossa 2023. Le finali del D1 regalano 3 pass per gli azzurri: Gregorio Paltrinieri e Alberto Razzetti staccano il pass per i Giochi Olimpici di Parigi 2024, mentre Lorenzo Mora si regala il biglietto per i Campionati mondiali di Doha 2024.

La prima giornata degli assoluti è stata illuminata dal record italiano di Alberto Razzetti nei 200 misti, l'azzurro in 1'56"21 è diventato il primo azzurro di sempre a scendere sotto il muro del minuto e 57 secondi. Segue il recap con i risultati principali delle finali di oggi, 28 novembre!


RISULTATI FINALI

1500 Stile Libero Uomini

  • Record del Mondo: 14'31"02
  • Record europeo: 14'32"80
  • Record italiano: 14'32"80
  • Tempo limite Doha 2024: 14'49"0
  • Tempo limite Parigi 2024: 14'44"0

Non era scontato. Non era per niente scontato che Gregorio Paltrinieri riuscisse a conquistare il pass per la sua quarta - quarta! - Olimpiade, dopo una stagione brillante ma impegnativa all'estremo.

Il capitano della nazionale stupisce ancora una volta fermando il cronometro a 14'41"38, dopo una gara condotta come solo lui sa fare. Per la prima volta in questo campionato assoluto si stacca il biglietto per Parigi.

Argento per il giovane in crescita Luca De Tullio con un ottimo sub-15 minuti (14'57"99), bronzo per la new entry Matteo Diodato in 15'07"41.

Il podio:

  1. Gregorio Paltrinieri 14'41
  2. Luca De Tullio 14'57"99
  3. Matteo Diodato 15'07"41

50 Stile Libero Donne

  • Record del Mondo: 23"61
  • Record europeo: 23"61
  • Record italiano: 24"72
  • Tempo limite Doha 2024: 24"8
  • Tempo limite Parigi 2024: 24"6

È Chiara Tarantino a imporsi nella vasca secca in 25"08. Secondo posto per la classe 2006 Sara Curtis, per la prima volta convocata in Nazionale maggiore per gli Europei in corta, in 25"34.

Completa il podio Costanza Cocconcelli in 25"39.

Il podio:

  1. Chiara Tarantino 25"08
  2. Sara Curtis 25"34
  3. Costanza Cocconcelli 25"39

200 Dorso Uomini

  • Record del Mondo: 1'51"92
  • Record europeo: 1'53"23
  • Record italiano: 1'56"29
  • Tempo limite Doha 2024: 1'57"5
  • Tempo limite Parigi 2024: 1'55"9

Seconda gara maschile, secondo pass conquistato ma stavolta per Doha: Lorenzo Mora sbaraglia la concorrenza imponendosi in 1'57"23.

Battuto il primatista italiano Matteo Restivo; con loro, sul podio, il classe 2005 Christian Bacico.

Il podio:

  1. Lorenzo Mora 1'57"23
  2. Matteo Restivo 1'58"20
  3. Christian Bacico 1'59"95

200 Dorso Donne

  • Record del Mondo: 2'03"14
  • Record europeo: 2'04"94
  • Record italiano: 2'05"56
  • Tempo limite Doha 2024: 2'09"9
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'08"5

Vittoria in rimonta per Erika Gaetani, che in 2'12"91 precede Alessia Bianchi di soli 32 centesimi. Con loro sul podio anche Aurora Velati.

  1. Erika Gaetani 2'12"91
  2. Alessia Bianchi 2'13"23
  3. Aurora Velati 2'13"53

50 Farfalla Uomini

  • Record del Mondo: 22"27
  • Record europeo: 22"27
  • Record italiano: 22"68
  • Tempo limite Doha 2024: 23"0

Ancora una volta, non c'è storia per i 50 farfalla che sono appannaggio di Thomas Ceccon. Il suo 23"11 lo fa salire sul gradino più alto del podio insieme a Lorenzo Gargani e Michele Lamberti.

Il podio:

  1. Thomas Ceccon 23"11
  2. Lorenzo Gargani 23"49
  3. Michele Lamberti 23"61

200 Farfalla Donne

  • Record del Mondo: 2'01"81
  • Record europeo: 2'04"27
  • Record italiano: 2'06"50
  • Tempo limite Doha 2024: 2'08"1
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'07"5

Sensibile miglioramento del campo partenti rispetto al mattino. Alessia Polieri ritorna campionessa nella distanza che l'ha consacrata come olimpionica.

Con un ottimo 2'06"69 conquista il titolo assoluto davanti ad Antonella Crispino ed Helena Musetti

  1. Alessia Polieri 2'09"69
  2. Antonella Crispino 2'10"36
  3. Helena Musetti 2'11"71

200 Rana Uomini

  • Record del Mondo: 2'05"48
  • Record europeo: 2'06"12
  • Record italiano: 2'08"50
  • Tempo limite Doha 2024: 2'09"5
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'08"5

Nei 200 rana battagliano i veterani del nuoto azzurro.

A 34 anni Luca Pizzini tocca davanti a tutti, confermandosi padrone assoluto di questa distanza in Italia. Conquista l'oro con un ottimo 2'11"63.

Medaglia d'argento per Edoardo Giorgetti, altro classe '89 e storico duecentista, che finiscein 2'12"29. Il bronzo va a Alessandro Fusco in 2'12"61, più giovane ma di certo non nuovo al panorama assoluto in questa disciplina.

Il podio:

  1. Luca Pizzini 2'11"63
  2. Edoardo Giorgetti 2'12"29
  3. Alessandro Fusco 2'12"61

200 Rana Donne

  • Record del Mondo: 2'17"55
  • Record europeo: 2'17"55
  • Record italiano: 2'23"06
  • Tempo limite Doha 2024: 2'23"9
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'23"1

Lo scettro dei 200 rana femminili lo detiene ancora una spettacolare Francesca Fangio. Passaggio scatenato a metà gara in 1'09"32, già diversi metri sensibilmente davanti alle avversarie. Vince in 2'24"19: vicinissimo al tempo limite per i Mondiali di Doha. In ogni caso, grande prestazione per l'azzurra.

Dalla bagarre per il secondo posto la spunta la giovane Francesca Zucca, classe 2005, in 2'27"65 su Lisa Angiolini che conclude la sua prova in 2'27"78.

Il podio:

  1. Francesca Fangio 2'24"19
  2. Francesca Zucca 2'27"65
  3. Lisa Angiolini 2'27"78

200 Stile Libero Uomini

  • Record del Mondo: 1'42"00
  • Record europeo: 1'42"00
  • Record italiano: 1'45"67
  • Tempo limite Doha 2024: 1'45"1
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'23"1

Si fiutava già dalle batterie di qualificazione, che i contendenti al titolo dei 200 stile libero maschili avrebbero dato vita a un'accesissima bagarre.

La linea si mantiene compatta fino all'ultimo, specialmente a metà gara con Matteo Ciampi che passa per primo in 52"76.

Gara incerta fino alla fine, ma a nulla può il blitz di Marco De Tullio nella terza vasca: la spunta proprio Ciampi dopo un agguerrito testa-a-testa.

L'1'47"74 che fa segnare è il riflesso della crescita personale dell'azzurro. Argento per il giovanissimo Ragaini, bronzo per un De Tullio che ci ha provato fino alla fine.

Il podio:

  1. Matteo Ciampi 1'47"74
  2. Alessandro Ragaini 1'47"99
  3. De Tullio Marco 1'48"10

400 Stile Libero Donne

  • Record del Mondo: 3'55"38
  • Record europeo: 3'59"15
  • Record italiano: 3'59"15
  • Tempo limite Doha 2024: 4'06"0
  • Tempo limite Parigi 2024: 4'05"2

Nei 400 stile libero al femminile arriva la vittoria di Simona Quadarella che timbra in 4'07"23, il crono non vale per il Pass mondiale di Doha 2024 (per cui in realtà è già qualificata in quanto finalista a Fukuoka) e Parigi 2024, ma le occasioni per la nuotatrice Romana di staccare il pass olimpico sicuramente ci saranno sicuramente nei prossimi giorni negli 800sl e nei 1500sl.

Seconda e terza posizione per Antonietta Cesarano che nuota sotto i 4 minuti e 10 secondi chiudendo in 4'09"59 e Noemi Cesarano che timbra in 4'11"66.

Il Podio:

  1. Simona Quadarella in 4'07"23
  2. Antonietta Cesarano in 4'09"59
  3. Noemi Cesarano in 4'11"66

200 Misti Uomini

  • Record del Mondo: 1'54"00
  • Record europeo: 1'54"82
  • Record italiano: 1'57"13
  • Tempo limite Doha 2024: 1'57"9
  • Tempo limite Parigi 2024: 1'57"0

Nei 200 misti al maschile dominio di Alberto Razzetti, l'azzurro timbra in  1'56"21 il nuovo record italiano sulla distanza, primo azzurro di sempre a nuotare sotto il muro del minuto e 57 secondi. L'azzurro demolisce il vecchio record e centra così la qualificazione ai prossimi giochi olimpici di Parigi.

Queste le parole di Alberto Razzetti dopo la sua incredibile performance:

"Sono molto contento e soddisfatto del tempo, di tutto! Ci tenevo tantissimo, era importante ottenere la qualificazione. E' la realizzazione di un sogno! Sono veramente contento. Abbiamo lavorato molto bene negli ultimi mesi.
La frazione a dorso è andata bene, anche quella a rana.
Adesso affronto la stagione con un'altra mentalità, più consapevolezza... cerchiamo di arrivare il più lontano possibile!

Il podio:

  1. Alberto Razzetti in 1'56"21 RI
  2. Christian Mantegazza in 2'00"23
  3. Alessandro Tredici in 2'00"98

200 Misti Donne

  • Record del Mondo: 2'06"12
  • Record europeo: 2'06"12
  • Record italiano: 2'09"30
  • Tempo limite Doha 2024: 2'11"1
  • Tempo limite Parigi 2024: 2'10"9

I 200 misti al femminile chiudono la prima giornata di gare degli Assoluti Invernali 2023. A trionfare è Anita Gastaldi che chiude in 2'12"60 davanti ad Anna Pirovano e Chiara Della Corte.

Anita Gastaldi domina la gara dal primo passaggio chiudendo i primi 100 in 1’02”15 con oltre un secondo di vantaggio su Anna Pirovano. Titolo italiano per Gastaldi ma non arriva il tempo limite per Doha e Parigi.

Il podio

  1. Anita Gastaldi in 2'12"60
  2. Anna Pirovano in 2'13"83
  3. Chiara Della Corte in 2'14"97

Si conclude con due pass olimpici, un pass mondiale e un record italiano il primo giorno di questi Campionati Assoluti Invernali. Appuntamento domani alle 9:30 per la seconda giornata di questi Campionati Invernali.


Appassionato di nuoto?

Immergiti in questo affascinante mondo con noi! Non perderti le ultime notizie e gli ultimi racconti, seguici sui nostri canali social, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti ai nostro canali WhatsApp e Telegram. Contenuti speciali, articoli di approfondimento, video coinvolgenti e podcast informativi.

👉 WHATSAPP: le ultime news live
👉 FACEBOOK: un tuffo quotidiano nel nuoto
👉 INSTAGRAM: i momenti più belli
👉 TELEGRAM: notizie e storie affascinanti


Non vuoi perderti le nostre storie?

Ricevi le ultime novità, approfondimenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta. Riceverai ogni settimana la nostra weekly newsletter contenente gli articoli e le storie più interessanti degli ultimi 7 giorni. Fai un tuffo nell'esperienza completa del nuoto: iscriviti ora!

📨 ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sofia
Sofia
Studentessa di Chimica, nuotatrice agonista, aspirante scrittrice: non necessariamente in quest’ordine. Forse l’unica nuotatrice al mondo che trova divertenti i 200 farfalla, ma le sue gare preferite in assoluto sono i 100 farfalla e i 100 stile. Membro della redazione, il suo compito? Raccontare storie di cloro sul mondo natatorio e le sue dinamiche per affascinare i meno appassionati, per strappare un sorriso dopo la stanchezza di fine allenamento o, semplicemente, per far battere il cuore agli atleti della community e farli innamorare del nuoto come la prima volta.