ISL 2020 | TRA CONFERME E NUOVE RIVELAZIONI

ISL 2020 | TRA CONFERME E NUOVE RIVELAZIONI

14 Novembre 2020 Off Di Sara

Alla Duna Arena di Budapest si conclude la prima fase di questa International Swimming League 2020 che ha visto l'eliminazione di due Team - Aqua Centurions e DC Trident - mentre le altre 8 squadre si dirigono verso la semifinale.

Dopo 10 match agguerritissimi - nei quali non sono mancati i colpi di scena - gli atleti sono pronti a sfidarsi nuovamente per un posto in finale. Tuttavia, non passano inosservate alcune prestazioni davvero " top ", tante conferme ma, soprattutto, tante nuove rivelazioni !


  • LE CONFERME

 

MARCO ORSI

Il 29enne di Budrio - alla sua prima esperienza all'International Swimming League nel Team Iron - non delude le aspettative e si conferma ai vertici dei 100 misti. Orsi, vicecampione della distanza nel 2018, conferma di essere uno dei migliori interpreti della distanza, con delle prove davvero sensazionali.

Con 4 partecipazioni su 4 nei 100 misti, Orsi ha nuotato dei tempi più che eccellenti, non distanti dal suo Record Italiano (51"03):

  • match 2 : 51"69
    • match 4 : 51"87
  • match 7 : 52"02
  • match 9 : 51"74

Meglio di lui - nei match in cui ha gareggiato - solamente Caeleb Dressel (51"27) e Michael Andrew (51"81) durante il match 4. Marco Orsi, dunque, si conferma in forma smagliante, con anche dei tempi più che positivi nello stile libero.

 

BENEDETTA PILATO

La giovane tarantina, in forza agli Energy Standard, si conferma una delle raniste di punta della Nazionale Italiana, ma non solo. Con 2 vittorie nei 50 e altre 2 vittorie nei 100 rana - oltre alle partecipazioni in staffetta - Benedetta corona l'inizio della sua partecipazione ad ISL con 2 Record Italiani, sottraendo il primato nazionale nei 100 rana a Martina Carraro:

  • 50 rana: 28"97
  • 100 rana: 1'03"67

Se, dunque, baby Pilato è ormai una certezza nei 50, sembra in un periodo di crescita più che positiva anche sui 100.

 

NICHOLAS SANTOS

40 anni e non sentirli: Nicholas Santos sta dimostrando al mondo intero che l'età è un mero dato anagrafico utile solo sulla carta d'identità. Capace di mettere dietro di sé atleti del calibro di Caeleb Dressel, Chad le ClosAndriy Govorov, specialisti e con qualche primavera in meno, Santos è realisticamente il numero uno dei 50 delfino.

Nei primi match di ISL si è piegato solo a Sebastian Szabo (AQC) - di cui vi parleremo più avanti - nel match 2; per il resto il brasiliano ha dominato i 50 delfino in tutti e quattro i match a cui ha partecipato. In particolare, nell'ultimo dei quattro confronti con il tempo di 21"78 ha sfiorato, per soli 3 centesimi, il Record del Mondo che già gli appartiene (21"75).

 

MARCO KOCH

Ex campione del mondo dei 200 rana, sia in vasca corta che in vasca lunga, Marco Koch è uno dei più grandi nuotatori della distanza, ai vertici da moltissimi anni.

Nonostante l'amarezza dei mondiali dello scorso 2019 - dove Koch chiuse solamente 5°- nella vasca corta di Budapest sembra rinascere e ritrovare lo sprint giusto, nuotando tempi a ridosso del Record del Mondo di 2'00"16 appartenente a Kirill Prigoda:

  • match 1 : 2'01"12
  • match 4 : 2'00"81
  • match 6 : 2'00"58
  • match 8 : 2'01"40

  • LE RIVELAZIONI

 

EMRE SAKCI

Nuotatore turco specializzato nella rana, Emre Sakci è stato - senza dubbio - la più grande rivelazione di questa International Swimming League: 2 Record Europei, 1 titolo da MVP e la 6° posizione complessiva nella classifica di miglior nuotatore.

Atleta pressoché sconosciuto, con alle spalle "solamente" un argento nei 50 rana agli Europei in vasca corta dello scorso 2019, Emre Sakci si è imposto nella vasca magiara, imprimendo il suo nome tra quello dei grandi Campioni della rana.

Tra tutte le prestazioni di altissimo livello, figurano i 2 Record Europei nei 50 e 100 rana. Nella distanza più breve si è imposto con il tempo di 25"29, sfiorando di soli 4" il Record del Mondo appartenente a Cameron van der Burgh; nella doppia distanza si è imposto con il tempo di 55"75 , anche in questo caso sfiorando di pochissimo il Record del Mondo del sudafricano (in questo caso il distacco è di 14" ).

Prestazioni che sono state ancora più suggestive grazie al testa a testa con il rivale Ilya Shymanovich (ENS) al quale ha sfilato il Record Europeo nei 100 rana, stabilito dal bulgaro proprio al debutto di questa seconda edizione di ISL.

 

SEBASTIAN SZABO

Punta di di diamante della squadra italiana degli Aqua Centurions, Sebastian Szabo è un nuotatore serbo-ungherese, vincitore di un bronzo nei 50 delfino agli Europei in vasca corta di Copenaghen, nel 2017 (con la nazionale serba) e un argento, sempre nei 50 delfino, agli Europei in vasca corta di Glasgow, nel 2019 (con la nazionale ungherese).

Per lui, una serie di risultati più che convincenti: la vittoria nei 50 delfino ai danni di Caeleb Dressel, il testa a testa nella skin race a stile libero contro Florent Manaudou e, ciliegina sulla torta, la vittoria sempre nei 50 delfino contro Nicholas Santos.

Insomma, per il giovane ungherese una serie di ottimi risultati che lo hanno fatto letteralmente volare nella classifica MVP, andando ad occupare l'ottava posizione complessiva, migliore tra gli Aqua Centurions.

ANASTASIA GORBENKO

Appena 17enne, la giovane israeliana in leva agli LA Current si è rivelata una delle giovani più promettenti al mondo, in grado di abbattere ben 3 Record del Mondo Juniores: per ben 2 volte - prima nel match 1, poi nel match 10 - ha migliorato il WRJ nei 200 misti, dapprima portandolo a 2'06"46 e successivamente abbattendo la barriera dei due minuti e sei secondi e scendendo a 2'05"98.

A questo, si aggiunge il Record Europeo Juniores nei 100 stile libero - con il tempo di 52"36 - oltre che differenti primati nazionali.

Con una serie di ottime prestazioni, la Gorbenko si impone come una delle migliori atlete Juniores al mondo, nonché un'importante rivelazione per il futuro.

SIOBHAN HAUGHEY

Nuotatrice di Hong Kong, Siobhan Haughey si è già messa in luce in numerose occasioni. Alle Olimpiadi di Rio - alla sua prima partecipazione internazionale - concluse le semifinali dei 200 stile libero 13°. L' anno dopo - ai Mondiali di Budapest - concluse la finale 5°, mentre due anni dopo, ai Mondiali di Gwangju, fu tra le favorite per il titolo, ma concluse solo 4° nella finale vinta dalla nostra Federica Pellegrini.

Specialista dei 100 e 200 stile libero, Siobhan Haughey - in forza agli Energy Standard - si è messa in luce grazie ai due nuovi Record Asiatici che ha siglato nei 100 e 200 stile libero:

  • 100 stile libero: 51"14
  • 200 stile libero: 1'51"19

Per lei, un futuro molto promettente tra le grandi dello stile libero complice anche i grandi insegnamenti che, senza dubbio, le starà dando Sarah Sjostrom, compagna di squadra e rivale.


Appuntamento con le semifinali: sabato 14 e domenica 15 novembre alle ore 12:00 con la semifinale 1; domenica 15 e lunedì 16 novembre con la semifinale 2


Link utili

Ecco una serie di link utili per seguire al meglio l'International Swimming League:

FANTANUOTO
→ CALENDARIO GARE ISL 2020
 ISL 2020 | ULTIME NEWS


Segui l'International Swimming League con noi

Per rimanere sempre aggiornato su ISL 2020 e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sara
Sara
Studentessa al terzo anno di Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali, è una delle scrittrici di nuotounostiledivita.it. Appassionata di Sport, ha praticato nuoto sin da bambina. Ora gestisce @lefotodellastoriadelnuoto, con l’intento di raccontare gli eventi più belli che hanno fatto la storia di questo sport. Ama leggere, viaggiare e guardare serie TV!