NUSDV AWARDS 2020: ECCO I VINCITORI DEGLI "OSCAR DEL NUOTO"

NUSDV AWARDS 2020: ECCO I VINCITORI DEGLI "OSCAR DEL NUOTO"

10 Febbraio 2020 Off Di Federico

Signore e signori, nuotatrici e nuotatori, il momento è ufficialmente giunto! Mentre al Dolby Theatre di Los Angeles, in California, si svolge la 92^  cerimonia degli Oscar - il massimo riconoscimento nel mondo del Cinema - noi assegniamo i NUSDV Awards (gli Oscar del Nuoto) i premi che da ormai 3 anni assegniamo ai migliori nuotatori dell'anno.

Al termine di un mese abbondante di voti, sono stati ufficializzati i vincitori dei NUSDV Awards 2020. Reginetta della serata Benedetta Pilato che si aggiudica 2 premi come miglior sorpresa dell'anno e miglior record italiano dell'anno. Doppia statuetta anche per Caeleb Dressel, votato miglior nuotatore dell'anno e miglior record mondiale dell'anno.

Sarah Sjostrom trionfa nella Cuffia d'oro al femminile, mentre il premio Cuffia Tricolore viene vinto da Simona Quadarella e Gregorio Paltrinieri, stessi vincitori dello scorso anno.

NUSDV Awards 2020

Tutti i vincitori:


Miglior nuotatrice dell'anno

And the Oscar goes to: Sarah Sjostrom. Un oro (50 farfalla), due argenti (50sl e 100 farfalla) e due bronzi (nei 100sl e nei 200sl) mondiali Gwangju 2019 e poi la sua partecipazione all'International Swimming League e l'MVP della prima stagione. La migliore dell'anno non poteva che essere la super-leggenda svedese. Le tre nuotatrici più votate:

  1. Sarah Sjostrom
  2. Regan Smith
  3. Katinka Hosszu

Miglior nuotatore dell'anno

And the Oscar goes to: Caeleb Dressel. 6 ori e 2 argenti ai mondiali di Gwangju, 1 record mondiale nei 100 farfalla che è già storia e una partecipazione all'ISL 2019 da incorniciare. Il mondo del nuoto ha una nuova leggenda che ha il nome e il volto di Caeleb Dressel. I tre nuotatori più votati:

  1. Caeleb Dressel
  2. Adam Peaty
  3. Kristóf Milák

Miglior nuotatrice azzurra dell'anno

And the Oscar goes to: Simona Quadarella. La prima volta di Simona sul gradino più alto del podio iridato non ce la scorderemo mai. Un 2019 da incorniciare, sognando in grande in vista del 2020. Le tre nuotatrici più votate:

  1. Simona Quadarella
  2. Benedetta Pilato
  3. Federica Pellegrini

Miglior nuotatore azzurro dell'anno

And the Oscar goes to: Gregorio Paltrinieri. La prima volta in acque libere a un mondiale e poi l'oro vinto di carattere e prepotenza negli 800sl. Il miglior nuotatore azzurro dell'anno si conferma super-greg. I tre nuotatori più votati:

  1. Gregorio Paltrinieri
  2. Alessandro Miressi
  3. Fabio Scozzoli

Premio miglior allenatore italiano dell'anno

And the Oscar goes to: Matteo Giunta. Premio meritatissimo per aver portato Federica Pellegrini a Gwangju in uno stato di forma semplicemente perfetto facendole vincere un oro che vale moltissimo. I tre allenatori italiani più votati:

  1. Matteo Giunta
  2. Christian Minotti
  3. Stefano Morini

Premio Record Mondiale dell'anno

And the Oscar goes to: Caeleb Dressel. Per l'incredibile e straordinario record mondiale nuotato nei 100 farfalla in 49"50 nuotato a Gwangju. Le tre migliori prestazioni più votate:

  1. Caeleb Dressel nei 100 farfalla in 49”50
  2. Kristof Milak nei 200 farfalla in 1'50"73
  3. Regan Smith nei 100 dorso in 57"57, e nei 200 dorso in 2'03"35

Premio Record Italiano dell'anno

And the Oscar goes to:  Benedetta Pilato. Per l'incredibile record italiano nuotato nelle batterie dei 50 rana durante i campionati mondiali di Gwangju. Le tre migliori prestazioni italiani più votate:

  1. Benedetta Pilato nei 50 rana in 29"98
  2. Simona Quadarella negli 800sl in 8'14"99
  3. Gregorio Paltrinieri negli 800sl in 7'39"27

Premio gara più avvincente dell'anno

And the Oscar goes to: finale dei 200sl donne a Gwangju. L'ottava meraviglia di Federica Pellegrini vale il NUSDV Awards 2020 come gara più avvincente dell'anno per la finale mondiale dei 200sl vinta dalla divina.

  1. 200sl donne ai mondiali di Gwangju
  2. 800sl donne ai mondiali di Gwangju
  3. 200 farfalla uomini ai mondiali di Gwangju

Premio miglior sorpresa dell'anno

And the Oscar goes to: Benedetta Pilato. L'argento iridato conquistato ai mondiali di Gwangju da outsider la fa essere senza ombra di dubbio la miglior sorpresa dell'anno... nella speranza che questo sia solo l'inizio.


Premio miglior staffetta dell'anno

And the Oscar goes to: 4x100sl statunitense maschile. Caeleb Dressel (47"63), Blake Pieroni (47"49), Zach Apple (46"86) e Nathan Adrian (47"08) si aggiudicano il NUSDV Awards 2020 come miglior staffetta dell'anno. Le 3 staffette più votate:

  1. 4x100sl statunitense maschile
  2. 4x100 mista britannica maschile
  3. 4x100sl statunitense mista

Premi Social dell'anno

Passiamo, infine, alla sezione social. Di seguito i vincitori dei premi Social come miglior pagina social dell'anno e miglior meme sul nuoto dell'anno.

Premio miglior pagina social dell'anno

And the Oscar goes to: nuotopuntocom. Un progetto ambizioso e lungimirante che porta nuova energia e nuova linfa al nuoto italiano. Siamo felici che il premio social 2020 vada ai nostri amici di nuoto.com


Premio miglior meme sul nuoto dell'anno

And the Oscar goes to: passo_a_razzo_torno_a_cazzo. Per la meme "Non è vero amore se non ti dà la scia".


La prima edizione dei NUSDV Awards si è tenuta nel 2018 con 10 categorie. L'anno successivo le categorie sono aumentate, grazie all'integrazione dei premi dedicati alle migliori realtà social italiane che parlano di nuoto e sport acquatici. I premi per le due categorie storiche (cuffia d'oro e cuffia tricolore) vengono assegnati dal 2015, anno di nascita del sito web nuotounostiledivita.it

Di seguito è possibile consultare le pagine con i vincitori delle passate edizioni:


Albo d'oro delle categorie storiche:


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Resta con noi:

→ ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho ancora capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, tra una lezione universitaria e una nuotata in piscina mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.