A Roma splende il sole e, almeno per il momento, illumina Giacomo Carini che tocca la vasca, sale sulla vasca e guarda tutti. Ci siamo chiesti cosa stesse pensando, probabilmente sono tante le cose ma di fronte ai suoi occhi c’è solo un numero: 1’54″34, quinta prestazione stagionale, sfiorato il Record italiano e un pass molto importante che porta direttamente a Parigi 2024, la sua seconda Olimpiade.


LE PAROLE DI GIACOMO CARINI

Trema il Record italiano di 1’54″28 di Federico Burdisso ma soprattutto tremano i cuori dei tanti appassionati di nuoto davanti ad una prestazione che, possiamo dirlo senza troppi timori, sembrava inattesa e su cui sicuramente in pochi avrebbero puntato. Che Giacomo Carini fosse in forma non era un fattore ignoto, ieri nei 100 aveva stampato un notevole 52″00, che certamente non rientra tra le migliori prestazioni al mondo ma è notevole per un nuotatore che non allena quotidianamente questa distanza.

Ha sorpreso tutti, Giacomo Carini compreso, che in zona mista afferma che non si aspettava il risultato ottenuto ieri pomeriggio. E con una staffetta 4×100 mista maschile, argento olimpico e bronzo mondiale in carica, chiamata a difendere titoli importanti e che manca proprio della frazione a delfino, con il pass olimpico già mano è tempo di pensare anche alla mezza distanza:

50 racconti sul nuoto: il libro di nuotounostiledivita
C’è da iniziare a valutare quell’aspetto li che ieri mi ha veramente trovato alla sprovvista… Ho avuto un pizzico di fortuna però ti assicuro che negli anni non ne ho avuto! La ruota inizia a girare.

Ma gli occhi, almeno per oggi, sono tutti su questo meraviglioso 200 farfalla, un duecento che è sembrato perfetto e che fa sognare davvero in grande. 1’54″34 è il quinto crono stagionale, alle spalle di Tomoru Honda (1’53″15), Kristof Milak (1’53″94), Genki Terakado (1’54″07) e Léon Marchand (1’54″08).

E se è vero che almeno i primi due sembrano inarrivabili, è anche vero che le Olimpiadi hanno una magia tutta loro e, di conseguenza, una storia tutta loro e difficoltà tutte loro:

L’Olimpiade è quella gara un po’ importante, un po’ speciale che viene ogni 4 anni e che tutti gli atleti cercano di accaparrarsi sempre. Mi è sfuggita otto anni fa ormai, sono stato felicissimo di farla tre anni fa.
NUOTO, SETTECOLLI 2024: GIACOMO CARINI VOLA A PARIGI CON IL QUINTO CRONO STAGIONALE 5

Biglietto alla mano, il crono è importante e sognare è lecito, doveroso e bello:

Quando ti dicono che sei tra i primi quattro, cinque al mondo te la puoi giocare, perché l’Olimpiade è una gara un po’ particolare in cui può succedere di tutto, le emozioni iniziano a sovraccaricarsi, è una gara un po’ complesso. Io cercherò di restare lucido, avere i nervi saldi e cercare di spingere al massimo.

E dunque, non ci resta che fare i complimenti a Giacomo Carini e aspettare ancora poche settimane. Lo spettacolo è pronto, mettetevi comodi!


Appassionato di nuoto?

Immergiti in questo affascinante mondo con noi! Non perderti le ultime notizie e gli ultimi racconti, seguici sui nostri canali social, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti ai nostro canali WhatsApp e Telegram. Contenuti speciali, articoli di approfondimento, video coinvolgenti e podcast informativi.

👉 WHATSAPP: le ultime news live
👉 FACEBOOK: un tuffo quotidiano nel nuoto
👉 INSTAGRAM: i momenti più belli
👉 TELEGRAM: notizie e storie affascinanti


Non vuoi perderti le nostre storie?

Ricevi le ultime novità, approfondimenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta. Riceverai ogni settimana la nostra weekly newsletter contenente gli articoli e le storie più interessanti degli ultimi 7 giorni. Fai un tuffo nell’esperienza completa del nuoto: iscriviti ora!

📨 ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sara
Sara
Laureata in Scienze Linguistiche, è entrata in piscina per la prima volta alla tenera età di 3 anni e da quel momento non se n'è più andata. Aspirante giornalista e intervistatrice per diletto, le piace parlare (dicono sia anche logorroica) e vivere di emozioni. Lo Sport è così importante che ha scelto un Master in Sport Digital Marketing & Communication.