Presso il Lucas Oil Stadium di Indianapolis si sono conclusi nella notte italiana i Trials olimpici statunitensi 2024. Al termine di 9 giorni di gare ricchi di risultati di rilievo si è delineato lo squadrone olimpico USA che tra poco più di un mese scenderà in acqua per la rassegna a Cinque Cerchi di Parigi 2024. Dal Record mondiale di Regan Smith nei 100 dorso (57″13) al poker di qualificazioni di Katie Ledecky (dai 200sl ai 1500sl) che disputerà così la sua quarta olimpiade, passando per i pass di Caeleb Dressel (50sl, 100 farfalla e staffette), di Carson Foster e di Ryan Murphy ecco un riepilogo con i risultati principali dei Trials olimpici USA 2024.


Trials olimpici USA 2024, i risultati principali

A una settimana di distanza dalla conclusione dei Trials olimpici australiani, mentre a Belgrado si svolgevano i Campionati europei di nuoto e a Roma si disputava la 60° Edizione del Trofeo Settecolli, presso il Lucas Oil Stadium di Indianapolis si sono disputati i Trials olimpici statunitensi. Saranno complessivamente 46 gli USA che scenderanno in vasca a Parigi 2024, 20 nuotatrici e 26 nuotatori. Seguono tutti i risultati principali, suddivisi per stile.

Stile libero

Partendo dallo stile libero al femminile arriva il poker di vittorie di Katie Ledecky, già 7 volte campionessa olimpica, Katie trionfa con buoni riscontri cronometrici nei 200sl (1’55″22), 400sl (3’58″35), 800sl (8’14″12) e 1500sl (15’37″35), nuotando nei 400 stile libero il nuovo record dei Campionati in 3’58″35. La statunitense è seconda nel ranking stagionale nei 400sl e negli 800sl – alle spalle rispettivamente di Ariarne Titmus e Summer Mcintosh mentre è prima nel ranking dei 1500sl davanti a Simona Quadarella. Nei 200 stile libero invece ha già annunciato che non disputerà la gara.

Doppio pass per Paige Maiden nei 400 stile libero e negli 800 stile libero mentre nella gara regina arriva il pass per Kate Douglass e Torri Huske, per quanto riguarda la vasca secca pass per Simone Manuel in 24″13 e per Gretchen Walsh in 24″15.

50 racconti sul nuoto: il libro di nuotounostiledivita

In campo maschile ottimo Trials per Chris Guiliano, il giovane statunitense classe 2003 va a vincere i 100 stile libero in 47″38 (con un 47″25 nuotato in semifinale) mentre è secondo nei 50 alle spalle di Caeleb Dressel e nei 200 stile libero alle spalle di Luke Hobson. Venendo a Caeleb Dressel, la stella USA ottiene il pass nei 50 stile libero oltre che nei 100 farfalla (lo vedremo nel paragrafo dedicato) e per la staffetta 4×100 stile libero con il terzo tempo utile (47″53).

Per quanto riguarda le lunghe distanze fa doppietta Bobby Finke che va a vincere gli 800 stile libero in 7’44″22 e i 1500sl in 14’40″28 davanti a David Johnston che ferma il cronometro in 14’52″74.


Dorso

Nel dorso abbiamo due doppiette. Al femminile Regan Smith risponde a distanza a Kaylee McKeown: nei 100 dorso timbra il nuovo record mondiale con il crono di 57″13 mentre nella distanza doppia firma un 2’05″16 che la conferma al secondo posto nel ranking stagionale, proprio alle spalle della nuotatrice aussie. Pass olimpico anche per Katharine Berkoff e Phoebe Bacon rispettivamente nei 100 e nei 200.

In campo maschile doppietta di Ryan Murphy. Il nuotatore di Jacksonville conquista così la sua terza olimpiade: 52″22 il suo crono nei 100 dorso, seconda miglior prestazione stagionale alle spalle di Jiayu Xu, mentre è 1’54″33 il tempo con cui va a vincere i 200 dorso, che lo proietta in vetta al ranking stagionale. Pass olimpico anche per Hunter Armstrong e Keaton Jones rispettivamente nei 100 e nei 200.


Farfalla

Lo anticipavamo in apertura, nella farfalla arriva il secondo pass individuale per Caeleb Dressel. Il primatista mondiale della distanza, già vincitore di 7 ori olimpici, difenderà il titolo vinto a Tokyo grazie alla vittoria dei 100 farfalla in 50″19 davanti al giovanissimo Thomas Heilman che chiude in 50″80. Quello di Dressel è il terzo crono stagionale alle spalle del canadese Liendo e dell’elvetico Ponti. Nella distanza doppia vittoria proprio di Thomas Heilman, classe 2007, specializzato nella farfalla e nei misti, Heilman ha vinto i 200 farfalla in 1’54″50, settima prestazione stagionale.

In campo femminile una super Gretchen Walsh nuota il record mondiale nelle semifinali dei 100 farfalla (55″18) e conquista il pass olimpico vincendo la finale in 55″31, davanti a Torri Huske. Nella distanza doppia pass per Regan Smith in 2’05″70 – triplo pass individuale considerando quelli ottenuti nel dorso – pass anche per Alex Shackell in 2’06″69.


Misti

Per quanto riguarda il capitolo misti, doppio pass per Carson Foster nei 200 e nei 400 misti. Ottimi i suoi riscontri cronometrici con un 1’55″65 nei 200 che lo proiettano al secondo posto nel ranking stagionale alle spalle di Wang Shun, ma miglior tempo nuotato in questo anno solare, mentre il 4’07″64 nuotato nei 400 lo fanno balzare in testa al ranking stagionale della distanza. Assieme a Foster voleranno a Parigi Shaine Casas nei 200 misti e Chase Kalisz nei 400.

Al femminile pass per Kate Douglass nei 200 misti (in tutto i suoi sono tre pass individuali considerando 100 stile libero e 200 rana) 2’06″79 il suo crono che le vale il nuovo record USA e il secondo miglior tempo della stagione alle spalle della nuotatrice aussie Kaylee McKeown. Nei 400 misti pass per Katie Grimes in 4’35″00, crono non eccezionale per la statunitense che aveva già il terzo crono stagionale alle spalle di Mcintosh e McKeown.


Rana

Chiudiamo con il capitolo rana. Doppio pass per Lilly King che va a vincere i 100 rana in 1’05″43 davanti a Emma Weber che si ferma in 1’06″10, e nei 200 rana in una finale velocissima vinta da dalla già citata Kate Douglass. Le statunitensi con i tempi di 2’19″46 e 2’21″93 si piazzano al terzo e al quinto posto nel ranking stagionale. In campo maschile pass per Nic Fink nei 100 in 59″08 davanti a Charlie Swanson (59″16) e pass per Matthew Fallon nei 200 2’06″54. Classe 2002, il crono di Fallon gli vale il nuovo record americano e lo fa volare in vetta al ranking stagionale della distanza.


Quando mancano 33 giorni all’inizio dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l’attesa è alle stelle. Con i Trials USA si conclude un mese densissimo di eventi che ha visto scendere in vasca tutte le principali potenze mondiali per definire le squadre che prenderanno parte all’appuntamento a Cinque Cerchi. Non ci resta che darci appuntamento sui nostri social per le prossime settimane di avvicinamento a Parigi 2024.


Appassionato di nuoto?

Immergiti in questo affascinante mondo con noi! Non perderti le ultime notizie e gli ultimi racconti, seguici sui nostri canali social, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti ai nostro canali WhatsApp e Telegram. Contenuti speciali, articoli di approfondimento, video coinvolgenti e podcast informativi.

👉 WHATSAPP: le ultime news live
👉 FACEBOOK: un tuffo quotidiano nel nuoto
👉 INSTAGRAM: i momenti più belli
👉 TELEGRAM: notizie e storie affascinanti


Non vuoi perderti le nostre storie?

Ricevi le ultime novità, approfondimenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta. Riceverai ogni settimana la nostra weekly newsletter contenente gli articoli e le storie più interessanti degli ultimi 7 giorni. Fai un tuffo nell’esperienza completa del nuoto: iscriviti ora!

📨 ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una laurea Magistrale in Filosofia presso l'Università di Pavia, un'innata passione per la scrittura, la comunicazione e i social network. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). No, dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti.