8 LEZIONI DI VITA CHE IMPARI GRAZIE AL NUOTO

Il nuoto ha uno straordinario potere educativo: molte delle lezioni che impariamo nuotando le vediamo poi riflesse nella vita di tutti i giorni; ed è proprio quando ci troviamo sulla terraferma che ci accorgiamo che il nuoto, oltre che essere uno sport, è un importantissimo stile di vita. Ecco a voi le 8 lezioni più importanti che il nuoto mi ha insegnato:

1. LA DEDIZIONE VIENE PREMIATA

Nel nuoto i successi non arrivano subito. Ci vogliono molta determinazione e molto lavoro prima di vedere i propri sforzi ricompensati. Il nuoto insegna a non arrendersi alle prime difficoltà e a rialzarsi dopo i primi insuccessi. Nel nuoto, come nella vita di tutti i giorni, ci vuole molta dedizione, e questa viene sempre premiata, con una medaglia o con il raggiungimento del proprio obiettivo.

2. OCCORRE ACCETTARE LA CRITICA ALTRUI

Per migliorare bisogna accettare le critiche. Se l’allenatore dice che hai fatto un esercizio sbagliato non devi contraddirlo: devi impegnarti per correggere i tuoi errori. Bisogna sempre essere in grado di riflettere auto-criticamente sul proprio lavoro: nessuno è perfetto, nemmeno Michael Phelps. Accogliere positivamente i consigli e accettare i propri errori rende ciascuno di noi persone migliori.

LEGGI ANCHE:
ATLETA e ALLENATORE: una CASSAFORTE e la sua COMBINAZIONE

3. MAI ARRIVARE IN RITARDO

Se vuoi evitare set supplementari o flessioni punitive, la puntualità è fondamentale: se l’allenamento inizia alle 17, alle 17 bisogna essere in acqua. Non un secondo di ritardo o il tuo allenatore te ne farà pentire (amaramente). Questo ti prepara al mondo del lavoro e alla sua puntualità.

4. COME GESTIRE LO STRESS

Lo stress è una componente fondamentale della vita di tutti i giorni e gestirlo non è sempre semplice. Noi nuotatori impariamo che quando la vita sembra troppo incasinata, spesse volte la soluzione migliore è andare in piscina. Una nuotata rilassante è quello che ci vuole per riportare tutto a posto (o quasi) o per aver l’intuizione che ci permette di risolvere qualsiasi problema.

5. L’ORGANIZZAZIONE è FONDAMENTALE

Sono pochi i nuotatori che nuotano solamente. La maggior parte di noi studia o lavora, quindi la gestione della settimana diventa particolarmente importante. Così, impariamo a organizzare alla perfezione ogni singolo pezzettino di giornata, in modo da non perdere nessun secondo prezioso. Quest’abilità diventa una risorsa di grande valore nel mondo del lavoro.

6. FARE PARTE DI UN TEAM

Nuotare in una squadra ti porta ad avere a che fare con diversi tipi di persone dai più svariati percorsi e obiettivi. Nuotare assieme significa collaborare con ciascuno di loro, aiutarsi a vicenda per migliorare, comprendere e accettare le decisioni e le scelte di ognuno. Il team diventa una specie di famiglia che ti insegna che per vincere la collaborazione è fondamentale. (POTREBBE INTERESSARTI:10 motivi per cui i compagni di squadra sono essenziali“)

7. CONTROLLARE LE EMOZIONI

Riuscire a concentrarsi prima di una gara, mettendo da parte tutta l’ansia del momento, aiuta a non farsi trascinare eccessivamente dagli stati d’animo. Non bisogna scappare dalla paura o dall’agitazione, bisogna affrontarle. Ricorda che subito dopo il tuffo tutta l’adrenalina si trasforma in potenza distruttiva.

POTREBBE INTERESSARTI:
” Le qualità dei nuotatori dalla A alla Z “

8. NON IMPORTA VINCERE O PERDERE, BASTA FARLO CON ONORE

Non è una vera vittoria quella ottenuta attraverso scorciatoie e non è una vera sconfitta quella ottenuta nonostante l’impegno. Anzi, ogni sconfitta può diventare una fonte di motivazione per migliorarsi e per raggiungere in un momento successivo i propri obiettivi. L’importante è rialzarsi sempre dopo ogni caduta. (LEGGI LE NOSTRE MIGLIORI FRASI MOTIVAZIONALI)

APPASSIONATO DI NUOTO?

ABBONATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER:
(ci sono tante clorose notizie in arrivo)