SWIM REWIND, 17 AGOSTO: LA PRIMA MEDAGLIA OLIMPICA DI FEDERICA PELLEGRINI

SWIM REWIND, 17 AGOSTO: LA PRIMA MEDAGLIA OLIMPICA DI FEDERICA PELLEGRINI

17 Agosto 2020 Off Di Federico

#SwimRewind 28/30. Il nostro viaggio-rewind nella storia del nuoto mondiale va concludendosi. 12 anni fa terminavano le gare di nuoto in vasca ai Giochi Olimpici di Pechino 2008 e Michael Phelps entrava nella leggenda dello sport con i suoi 8 ori olimpici. In questo 17 agosto, tuttavia, non possiamo non volare indietro ai Giochi di Atene 2004: 16 anni fa la prima storica medaglia olimpica di Federica Pellegrini e la prima volta sul podio olimpico di una staffetta azzurra con Brembilla, Rosolino, Cercato e Magnini.


17 agosto 2008, Pechino

La tedesca Britta Steffen vinceva l'oro olimpico nei 50sl in 24"06 (doppio oro dopo quello vinto nei 100sl), con solo 1 centesimo di vantaggio sulla statunitense Dara Torres giunta alla sua quinta (e ultima) olimpiade. Dara Torres, quarantunenne, vinceva così la sua 11^ medaglia olimpica, togliendosi lo sfizio di nuotare il nuovo record americano in 24"07. La medaglia di bronzo veniva vinta da una giovanissima Cate Campbell (16 anni) alla sua prima finale olimpica individuale (24"17).

Oussama Mellouli vinceva la finale dei 1500sl in 14'40"84 (nuovo record africano) davanti a Grant Hackett e Ryan Cochrane. La 4x100 mista femminile veniva vinta dalle australiane in 3'52"69 (nuovo record mondiale). Secondo posto per il team USA con Dara Torres in chiusura di staffetta che vinceva così la sua dodicesima medaglia olimpica (3'53"30, nuovo record americano). La medaglia di bronzo veniva vinta dal team cinese.

In chiusura di giornata la staffetta 4x100 mista maschile vedeva il team USA a caccia dell'oro per regalare a Michael Phelps l'ottavo sigillo olimpico che l'avrebbe consacrato una volta per tutte come l'atleta olimpico più forte di tutti i tempi. Con una frazione a delfino fenomenale di Michael Phelps il team USA vinceva in 3'29"34 (nuovo WR) davanti a Australia e Giappone. Phelps saliva così per l'ottava volta sul gradino più alto del podio del Water Cube di Pechino.

Si concludevano così le gare di nuoto in vasca alle olimpiadi di Pechino. Gli USA vincevano il medagliere con 12 ori, 9 argenti e 10 bronzi. L'Italia chiudeva in 11^ posizione con un oro (quello di Federico Pellegrini) e un argento (quello di Alessia Filippi).


17 agosto 2004, Atene

Nonostante le Olimpiadi di Atene non siano nel Swim Rewind che si sta per concludere, non potevamo non rivivere la magica giornata del 17 agosto di 16 anni fa. Federica Pellegrini, all'età di 16 anni e 12 giorni, vinceva infatti l'argento nei 200sl, diventando così la più giovane italiana di sempre a salire su un podio olimpico. L'oro veniva vinto dalla campionessa romena Camelia Potec in 1'58"03.

Nella stessa magica giornata Brembilla, Rosolino, Cercato e Magnini vincevano la medaglia di bronzo nella 4x200sl, era la prima volta per l’Italia sul podio olimpico con una staffetta. Gli azzurri chiudevano alle spalle di USA e Australia. Quelle di Federica Pellegrini e della 4x200sl erano le uniche due medaglie vinte dall'Italia del nuoto ai Giochi di Atene 2004.


Swim Rewind

In questa estate molto particolare abbiamo deciso di riavvolgere il nastro: dal 21 luglio al 21 agosto vivremo così una specie di manifestazione virtuale lunga 30 giorni, in cui andremo a raccontare le finali più straordinarie di Pechino 2008, Roma 2009, Shanghai 2011, Londra 2012, Barcellona 2013, Kazan 2015, Rio 2016, Budapest 2017 e Gwangju 2019. Una serie di 30 articoli in cui racconteremo 3 Olimpiadi e 6 rassegne iridate, per un complessivo di quasi 400 gare... Coming soon:

→ appuntamento a domani per il prossimo rewind


Resta connesso

Per seguire le prossime puntate di Swim Rewind o per ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Continua a seguire Swim Rewind

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.