KLAUS DIBIASI – L’ANGELO BIONDO DEI TUFFI AZZURRI

Klaus Dibiasi, considerato uno dei più forti tuffatori di tutti i tempi, è stato il tuffatore azzurro più vincente di sempre, nonché l’unico tuffatore al mondo ed essere riuscito a vincere l’oro nella stessa specialità individuale in 3 diverse edizioni Olimpiche (Città del Messico 1968, Monaco 1972 e Montreal 1976).

Klaus Dibiasi nasce a Solbad Hall, in Austria, il 6 ottobre 1947. Figlio del pluricampione italiano Carlo Dibiasi (che vanta 4 titoli italiani e un decimo posto ai Giochi Olimpici di Berlino ’36), Klaus si dedica sin dalla tenera età ai tuffi, esercitandosi sia dal trampolino che dalla piattaforma.

A soli 15 anni, vincendo la finale dalla piattaforma alla IV edizione dei Giochi del Mediterraneo, conquista il suo primo oro internazionale, grazie a questo straordinario risultato Klaus ha la possibilità di partecipare alla sua prima Olimpiade. E’ l’atto iniziale della carriera inimitabile e ineguagliabile dell’angelo biondo.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEI TUFFI

Ai Giochi Olimpici di Tokyo del 1964 chiude la finale dalla Piattaforma al secondo posto. A 16 anni Klaus Dibiasi diventa il primo tuffatore azzurro ad aver vinto una medaglia olimpica. Quattro anni più tardi, sempre dalla piattaforma, arriva la prima storica medaglia d’oro. Ai Giochi Olimpici di Città del Messico del 1968 Klaus arriva da favorito e il campione azzurro non delude le attese: vince la finale dalla piattaforma e conquista un pesantissimo argento dal trampolino.

L’oro messicano sarà solo il primo di una lunga serie: Klaus replica anche ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e a quelli di Montreal del 1976, in quest’ultima edizione il tuffatore azzurro totalizza ben 600 punti e stabilisce il nuovo record olimpico e mondiale. Klaus Dibiasi, grazie all’oro di Montreal, diventa inoltre il primo tuffatore al mondo a essere riuscito a vincere 3 finali olimpiche consecutive nella stessa specialità (record che rimane tuttora imbattuto).

LEGGI LA BIOGRAFIA DI TANIA CAGNOTTO

Dopo il tris olimpico, la passione per i tuffi dell’angelo azzurro continua senza interruzione. Nel 1977, dopo essersi ritirato ufficialmente dalla carriera agonistica, Klaus si dedica al mondo dei tuffi in qualità di allenatore e dirigente sportivo. Klaus è stato Ct della squadra olimpica azzurra in quattro edizioni dei Giochi: nel 1980 a Mosca, nel 1984 a Los Angeles, nel 1988 a Seoul e nel 1996 ad Atlanta, e poi team Leader nel 2004 ad Atene e nel 2008 a Pechino, infine dirigente responsabile a Londra 2012.

Il suo impegno in prima linea nel mondo dei tuffi continua attraverso l’Associazione Sportiva dilettanti Carlo Dibiasi, da lui fondata a Roma e dedicata a colui che per primo gli ha trasmesso la passione per i tuffi.

SCOPRI LE BIOGRAFIE
DI MOLTI ALTRI CAMPIONI ACQUATICI

APPASSIONATO DI NUOTO?

ABBONATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER:
tante clorose notizie in arrivo!