MISSY FRANKLIN - UNA LEGGENDA DURATA TROPPO POCO

MISSY FRANKLIN - UNA LEGGENDA DURATA TROPPO POCO

5 ori olimpici, 11 ori mondiali, 5 record mondiali fatti cadere in carriera. Un totale di 28 medaglie internazionali vinte in soli 3 anni di carriera. La sfortuna di un infortunio alle spalle che sembra non finire mai sino al ritiro definitivo dalle competizioni a soli 23 anni. Ecco l'incredibile storia di Missy Franklin.

Melissa Jeanette Franklin - detta Missy - nasce il 10 maggio 1995 a Pasedena, un comune nella contea di Los Angeles, in California. Figlia di genitori canadesi, inizia a nuotare da giovanissima e dall'età di 7 anni viene allenata da Todd Schmitz.


I primi successi

All'età di soli 15 anni vince le prime medaglie in carriera durante i Campionati Mondiali in vasca corta di Dubai, nel 2010. La giovanissima nuotatrice statunitense vince l'argento nei 200m dorso e l'argento con la staffetta 4x100m mista statunitense (nuotando solo in batteria).

L'anno successivo ai Campionati Mondiali di Shanghai vince ben 3 ori (200 dorso, 4x200sl, e 4x100 mista), un argento (4x100sl) e un bronzo (50 dorso). A dicembre dello stesso anno, partecipando alla Coppa del Mondo in vasca corta, fa cadere il record mondiale nei 200 dorso, il primo WR a cadere nel campo femminile dopo il divieto di indossare costumi in poliuretano.


Londra 2012 e Barcellona 2013

Tra il 2012 e il 2013, Missy Franklin raggiunge l'apice della sua carriera. Ai Giochi Olimpici di Londra, Missy Franklin vince 5 medaglie: 4 ori e 1 bronzo. 3 medaglie arrivano dalle staffette due dal dorso: oro sia nei 100, sia nei 200 e in questa seconda distanza sigla il nuovo record mondiale.

L'anno successivo, ai mondiali di Barcellona, Missy Franklin vince ben 6 medaglie d'oro, tre in gare individuali e 3 in staffetta:

  • 100 dorso 58"42
  • 200 dorso 2'04"76
  • 200 stile libero 1'54"81
  • 4×100 stile libero 3'23"31
  • 4×200 stile libero 7'45"14
  • 4×100 misti 3'53"23

Gli Infortuni

Durante i Giochi Pan Pacifici del 2014 rimedia un infortunio alla schiena che interrompe la sua preparazione. Ai Campionati Mondiali di Kazan 2015 non arriva in ottima forma fisica: vince due ori, un argento e due bronzi: oro nella 4x200m sl e nella 4x100m sl mista, argento nei 200m dorso, bronzo nei 200m sl e nella 4x100m sl.

I problemi fisici, però, sembrano non finire mai: alle Mesa Pro Series nell'aprile del 2016 è costretta a ritirarsi a causa di un intenso dolore alla spalla dovuto ad un infortunio avuto durante il riscaldamento. Mancavano solo quattro mesi alle Olimpiadi ma Missy è costretta a dare Forfait. 

Tra i mesi di gennaio e febbraio 2017 viene operata a entrambe le spalle, la diagnosi è questa:  tendinite grave cronica ad entrambe le cuffie del rotatore e tendini del bicipite. I tempi di recupero diventano presto più lunghi del previsto e i dolori continuano a tormentare gli allenamenti e le giornate di Missy:

Stavo cominciando ad essere veramente frustrata. Le operazioni non avrebbero dovuto aiutare? Non sarebbe dovuto passare tutto questo? Non mi sarei dovuta re-innamorare del mio sport ancora una volta? (continua a leggere)


Il ritiro

Durante l'estate del 2018, dopo aver provato a far passare i dolori tramite un ciclo di punture al cortisone, le viene infine proposto di tentare una nuova operazione a entrambe le spalle, ma la giovane nuotatrice statunitense decide che non vuole rischiare di nuovo.

Nel dicembre dello stesso anno - all'età di soli 23 anni - annuncia definitivamente il suo ritiro dalle competizioni con una lettera che commuove tutto il mondo dello sport.

Questa non è assolutamente una fine. Piuttosto, scelgo di guardarlo come un nuovo inizio. Nuotare è sempre stato e sarà sempre una grande parte della mia vita e ho assolutamente intenzione di rimanere coinvolta in quello che credo sia il miglior sport del mondo, solo in modo diverso. Spero di continuare a ispirare altri a dare il proprio meglio dentro e fuori dalla piscina e sono veramente eccitata riguardo questo nuovo capitolo e come il mio rapporto con lo sport continuerà a cambiare e crescere (continua a leggere)


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

ABBONATI ALLA NEWSLETTER