SOGNANDO TOKYO: INTERVISTA A CUSINATO E TUSUP

SOGNANDO TOKYO: INTERVISTA A CUSINATO E TUSUP

24 Agosto 2019 Off Di Sara

AGOSTO: il mese in cui tutto finisce e tutto inizia. Il borsone con cuffia e occhialini viene lasciato per qualche settimana in un angolo di casa: quei pochi giorni di vacanza, in cui gli allenamenti sono solamente un lontano ricordo, passano velocemente e subito ci si trova a fare i conti con l'imminente arrivo di settembre. A settembre tutto inizia, una nuova stagione è alle porte. E se quindi con agosto salutiamo la passata stagione, questo mese speciale rappresenta anche un nuovo inizio.

Ed è proprio ad agosto che arriva un'importante notizia per il nuoto azzurro: dopo l'addio a Stefano Morini, la due volte vice campionessa europea Ilaria Cusinato ha trovato un nuovo allenatore nella figura di Shane Tusup. L'ex marito, manager e allenatore di Katinka Hosszu ha fatto i bagagli ed è volato in Italia, a Cittadella (paese natale di Ilaria), dove per qualche mese lavorerà con la mistista azzurra più forte, per poi spostarsi negli Stati Uniti.

Un nuovo inizio per l'azzurra, che abbiamo contattato telefonicamente negli scorsi giorni. Fresca dei primi allenamenti con la sua nuova guida, Ilaria si racconta felice ed entusiasta, ma soprattutto grintosa e pronta a dare, come sempre, il massimo. Le vacanze, passate tra Ibiza, Yesolo e Riccione, sono state il punto di partenza per riscrivere un nuovo capitolo. Dopo il Mondiale, che non è andato nei migliori dei modi, è tempo di ripartire:

"È stata un'esperienza molto negativa - racconta Ilaria a proposito di quanto successo in Corea - mi spiace dirlo ma avevo un'ansia che non riuscivo a togliermi di dosso. Mi sono divertita perché avevo le persone giuste attorno a me. Ma ho vissuto meglio le Universiadi".  Un Mondiale di "passaggio", un Mondiale che "guardando le prestazioni, ovviamente non mi appartiene. I 400 misti non volevo farli, ma mi sentivo quasi in dovere nel farli. La mattina pensavo addirittura di fare 4'45 (ndr. ride)".


Cusinato: "Ho scelto Shane per la sua determinazione"

Archiviata l'esperienza coreana, è il momento di pensare al presente e ad un nuovo progetto: "Ho scelto Shane per la sua determinazione, mi trasmette molta sicurezza". Ed è proprio sicurezza la parole chiave di questa nuova avventura: "Il fatto di dover fare tante gare mi carica molto. Sono sicura di andare forte con lui". Un programma tutto nuovo, meno chilometri ma nuotati velocemente. Un programma che però alla veneta non fa paura: "Io non so nulla dei suoi programmi, li scopro la mattina. E' un cambiamento radicale che però penso sia buono. Non lo vedo come un cambiamento drastico".

Un nuovo capitolo nella vita di Ilaria che, però, non riguarda solamente un cambio di allenatore e di tipologia di allenamento, ma anche la nascita di un nuovo progetto: Olympic Dark Horse. Un progetto nuovo nel mondo del nuoto, mai visto prima (o poco, considerando i Vlog di Cody Miller: "lui (Shane Tusup) ha avuto questa idea, andrà in onda sul suo canale (ndr. le prime due puntate sono già presenti). Mostrerà il mio progetto fino alla fine delle Olimpiadi, se mi qualifico... In questo modo le persone possono capire i tanti sacrifici che facciamo, e seguirci nella nostra quotidianità. 

E pensando al futuro le idee di Ilaria sono chiare: "Mi auguro di poter andare forte. Voglio davvero dimostrare quanto valgo, non sono ancora riuscita a esprimermi a pieno".


Shane Tusup sul futuro olimpico di Ilaria:

E in collegamento con noi, anche Shane Tusup che, dopo un viaggio un po' turbolento nel quale i bagagli sono stati smarriti, è finalmente arrivato a Cittadella dove da qualche giorno ha cominciato a lavorare con Ilaria e Zsombor Bujidoso, un giovane atleta ungherese. Per Shane tanta gioia e grinta nell'iniziare questo progetto, con l'obiettivo ben chiaro in testa: "Voglio che Ilaria vinca l'oro alle Olimpiadi". E del suo ritorno in piscina non ci pensa:

"Voglio lavorare sodo, voglio fare il mio meglio. Poi vedremo cosa succederà..."

E quindi, non ci resta che aspettare, certi che come sempre Ilaria metterà tutta la sua grinta per imporsi tra le grandi. Perché del resto, "quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare!"

Buona fortuna Ilaria!


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK | INSTAGRAM | TELEGRAM

Vivi il cammino verso Tokyo 2020 con noi!


ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sara
Sara
Studentessa al terzo anno di Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali, è una delle scrittrici di nuotounostiledivita.it. Appassionata di Sport, ha praticato nuoto sin da bambina. Ora gestisce @lefotodellastoriadelnuoto, con l’intento di raccontare gli eventi più belli che hanno fatto la storia di questo sport. Ama leggere, viaggiare e guardare serie TV!