Incredulità, tanta. Voglia di vincere e di fare sempre meglio, pure.

Chi si accontenta gode è un detto che non vale per Sara Franceschi che non finisce mai di stupire, appuntamento dopo appuntamento. Questa volta volta tocca alla 59esima edizione degli Internazionali di Nuoto Settecolli dove la mistista livornese lima di oltre un secondo il Record Italiano nei 200 misti che già aveva migliorato nella vasca di Riccione lo scorso aprile.


Con il biglietto per Fukuoka già in tasca, la brillante mistista azzurra si regala una bellissima vittoria piazzando un roboante 2’09″30, spuntandola sull’olandese Marrit Steenbergen (2’09″51) e sulla britannica Katie Shanahan (2’10″93).

Un po’ di numeri per dare forma a quello che, per la giovane nuotatrice, sembra essere un sogno: passaggio deciso a farfalla in 28″80 per poi scivolare un po’ nella classifica a metà gara con 33″30 nei 50 dorso e recuperare abilmente a rana con 36″80. A chiudere una gara perfeta, infine, la chiusura a stile libero in 30″40.

50 racconti sul nuoto: il libro di nuotounostiledivita

In zona mista, Sara Franceschi racconta le emozioni di questa prestazione:

Oggi avevo voglia di vincere e così è stato. Le sensazioni non mi interessavano: volevo mettere la mano davanti a tutti e ce l’ho fatta!”

Oltre al piacere di vincere una medaglia d’oro, e di trionfare tra le otto finaliste in vasca, c’è anche il nuovo Record Italiano che è un tempo di assoluto spessore:

“Finalmente sono riuscita ad abbassarlo. Ad aprile ci ero riuscita ma di poco, adesso sono andata sotto al muro dei 2’10 ed è davvero interessante. Sono carica a cento in queste due settimane prima di partire“.

L’appuntamento più importante della stagione rimangono i Mondiali tra meno di un mese:

Sicuramente l’obiettivo è centrare la finale mondiale: è il mio primo mondiale in vasca da 50 e con i tempi che ho fatto quest’anno gli obiettivi sono quelli. Le sensazoni erano di alti e bassi dopo l’altura ma avevo tanta voglia di fare. Non ci credevo neanche io quando ho visto quel 2’09 sul tabellone”.

E infine, volgendo uno sguardo ancor più al futuro:

Voglio finire l’anno con buoni propositi, ma specialmente il prossimo anno che sarà quello della mia terza olimpiade se riesco a qualificarmi. Ora la testa è tutta al 2024″.


Appassionato di nuoto?

Immergiti in questo affascinante mondo con noi! Non perderti le ultime notizie e gli ultimi racconti, seguici sui nostri canali social, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti ai nostro canali WhatsApp e Telegram. Contenuti speciali, articoli di approfondimento, video coinvolgenti e podcast informativi.

👉 WHATSAPP: le ultime news live
👉 FACEBOOK: un tuffo quotidiano nel nuoto
👉 INSTAGRAM: i momenti più belli
👉 TELEGRAM: notizie e storie affascinanti


Non vuoi perderti le nostre storie?

Ricevi le ultime novità, approfondimenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta. Riceverai ogni settimana la nostra weekly newsletter contenente gli articoli e le storie più interessanti degli ultimi 7 giorni. Fai un tuffo nell’esperienza completa del nuoto: iscriviti ora!

📨 ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sofia
Sofia
Studentessa di Chimica, nuotatrice agonista, aspirante scrittrice: non necessariamente in quest’ordine. Forse l’unica nuotatrice al mondo che trova divertenti i 200 farfalla, ma le sue gare preferite in assoluto sono i 100 farfalla e i 100 stile. Membro della redazione, il suo compito? Raccontare storie di cloro sul mondo natatorio e le sue dinamiche per affascinare i meno appassionati, per strappare un sorriso dopo la stanchezza di fine allenamento o, semplicemente, per far battere il cuore agli atleti della community e farli innamorare del nuoto come la prima volta.