VERSO IL 2021: TAKE YOUR MARKS

VERSO IL 2021: TAKE YOUR MARKS

31 Dicembre 2020 Off Di Federico

Il 2020 volge al termine. Un anno strano e complicato, un anno in cui siamo rimasti più all'asciutto che in ammollo, un anno in cui tutti quanti abbiamo dovuto ristabilire le nostre priorità e i nostri obiettivi, cambiando in corsa i progetti che stavamo portando avanti.

I silenzi prima della partenza che ci accompagnavano gli scorsi anni si sono tramutati in un lungo silenzio che ha sconvolto un po' tutti quanti. Annullate la maggior parte delle gare, rinviati i principali eventi internazionali, il 2020 si è concluso senza Europei, senza Giochi Olimpici e senza Campionati Mondiali in corta... solo l'International Swimming League ha portato un po' di cloro in questo 2020 per il resto poverissimo di nuoto.

La nostra speranza per il 2021 è che con la giusta cautela e con le dovute precauzioni si possa ritornare progressivamente alla normalità. Il nostro augurio è che i gestori delle piscine, le società sportive e tutti coloro che vivono di nuoto possano finalmente tornare a respirare.

Speriamo di tornare a nuotare, speriamo di diventare ancora più forti di prima, speriamo di poter dimenticare velocemente il silenzio difficile che ha accompagnato questo 2020.

Take your marks.



Road to Tokyo 2020+1

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Road to Tokyo 2020+1

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.