BENEDETTA PILATO: UN 100 RANA A 7 DECIMI DAL RECORD ITALIANO

BENEDETTA PILATO: UN 100 RANA A 7 DECIMI DAL RECORD ITALIANO

26 Luglio 2020 Off Di Federico

Benedetta Pilato, alla prima gara dopo il lockdown, vola nei 100 rana svolti in occasione dei campionati regionali pugliesi: 1’07″06 il crono nuotato dalla giovanissima ranista tarantina che migliora di oltre un secondo il suo precedente primato personale (1’08″21).


Continua inarrestabile il progresso di Benedetta Pilato, già argento mondiale nei 50 rana a Gwangju. La giovane promessa della rana azzurra, allenata da Vito D'Onghia sta, infatti, diventando competitiva anche nella distanza doppia. Durante i campionati regionali pugliesi che si stanno svolgendo in questi giorni a Casarano, Benedetta Pilato ha vinto il titolo regionale nei 100 rana in 1’07″06: 1 secondo e 15 centesimi di miglioramento rispetto al suo precedente primato, quarto crono italiano di sempre, a soli 7 decimi dal primato di Martina Carraro.

31″36 e 35″70 i parziali nuotati da Benedetta, tempi che la proiettano tra le migliori 10 al mondo sulla distanza. Non vogliamo volare troppo avanti con la fantasia, ma visti gli incredibili progressi e la sua giovane età la possibilità di ottenere un posto olimpico non sembra più così impossibile da conquistare. Certamente la lotta sarà dura perché in casa azzurra ci sono già Martina Carraro (bronzo mondiale in carica nei 100 rana) e Arianna Castiglioni, finalista a Gwangju.

Proprio Martina Carraro, primatista italiana in 1'06"36, ha il miglior crono stagionale nei 100 rana al mondo, grazie all'1'06"85 nuotato durante le FINA Swim Series di gennaio. Insomma, la competizione in casa Italia per i 100 rana sembra più viva che mai, Benedetta Pilato ha certamente dalla sua l'età, in fin dei conti a 15 anni tutto è possibile... anche migliorarsi di oltre 1 secondo in meno di un anno.


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.