BUDAPEST 2022, RISULTATI FINALI E SEMIFINALI #DAY7 1

BUDAPEST 2022, RISULTATI FINALI E SEMIFINALI #DAY7

24 Giugno 2022 Off Di Marta

A Budapest continuano le gare di nuoto in vasca dei Campionati mondiali di Budapest 2022. Di seguito il recap di finali e semifinali del #Day7 - venerdì 24 giugno - e tutti i risultati degli azzurri.


RISULTATI FINALI & SEMIFINALI

Presso la Duna Arena si chiude la settima e penultima giornata di finali e semi. Una serata con buone prestazioni da parte degli azzurri. La soddisfazione più grande è Simona Quadarella, che si prende la medaglia di bronzo negli 800, riscattandosi dopo i 1500.

Lorenzo Zazzeri chiude sesto la finale dei 50 stile libero, dando tutto sé stesso. Margherita Panziera, con una bella progressione, è quarta al mondo nei 200 dorso. Thomas Ceccon, dopo aver siglato un record italiano stamattina, si migliora ulteriormente nei 50 dorso ed entra in finale. Benedetta Pilato vola nei 50 rana e domani si giocherà il podio dalla corsia numero quattro. Amarezza per Silvia Di Pietro che viene squalificata nella semifinale dei 50 stile. Settimo posto mondiale invece per Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi, Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino con la 4x100 stile libero mista.

Sarah Sjoestroem vince, seppur con qualche difficoltà, i 50 metri farfalla. Nella doppia distanza, complice l'assenza di Dressel, Kristof Milak sale sul tetto del mondo.


50 farfalla donne - FINALE

  • Record del Mondo: 24"43
  • Record Europeo: 24"43
  • Record Italiano: 25"78

La prima finale di giornata è vinta da Sarah Sjoestroem, in rimonta. La svedese ha conquistato il suo ennesimo titolo mondiale (il quarto di fila in questa distanza) solo negli ultimi metri. Medaglia d'argento per la francese Henique, che ha seriamente "rischiato" la vittoria, salvo voi perdere alla fine il sensibile vantaggio accumulato. Al terzo posto, per un solo centesimo, si accomoda la cinese Zhang. Non c'erano azzurre ai blocchetti di partenza.

Il podio:

  1. Sarah Sjoestroem 24"95
  2. Melanie Henique  25"31
  3. Yufei Zhang 23"32

50 stile libero uomini – FINALE

  • Record del Mondo: 20"91
  • Record Europeo: 20"94
  • Record Italiano: 21"37

Lorenzo Zazzeri è sesto al mondo, con il tempo di 21"81 in una finale di altissimo livello. L'azzurro paga una partenza non perfetta e non riesce a rientrare in gioco per il podio, nonostante stesse risalendo molto bene nei secondi 25. Il britannico Proud domina la gara più veloce e si prende la medaglia d'oro. Dietro di lui lo statunitense Andrew e il francese Grousset. Il podio:

  1. Benjamin Proud 21"32
  2. Michael Andrew 21"41
  3. Maxime Grousset 21"57

50 stile libero donne - semifinali

  • Record del mondo: 23"67
  • Record europeo: 23"67
  • Record italiano: 24"84

Nonostante una prestazione abbastanza buona, Silvia Di Pietro non accede alla finale dei 50 stile: l'azzurra è stata squalificata per falsa partenza. Il suo tempo era 25"18 e la poneva al sesto posto nella sua semi. Quella stessa semi vinta dalla polacca Wasick in 24"11 (che vale il miglior crono d'accesso). La corsia cinque sarà occupata invece da Sjoestroem, che con 24"39 ha vinto la seconda semifinale. Domani avranno la possibilità di lottare per un posto sul podio, oltre a loro due, Harris, Brown, Hopkin, Zhang, Huske e Jensen.


50 rana donne - semifinali

  • Record del mondo: 29"30
  • Record europeo: 29"30
  • Record italiano: 29"30

Pratica archiviata senza problemi per Benedetta Pilato: vola in finale. 29"83 è il crono con cui vince in scioltezza la sua semifinale, in una gara quasi perfetta. L'unica cosa che le si può rimproverare è l'arrivo, troppo lungo. Ma è impressionante la facilità con cui nuota e con cui riesce a mettere la mano davanti. Domani, nella finale in cui l'azzurra accede con il tempo più basso, arriverà un'altra medaglia per l'Italia?

La seconda semi vede vincitrice la sudafricana van Niekerk. Solo quarta, ma comunque dentro (con l'ultimo tempo utile) Lilly King. Ritroveremo in finale: Pilato, Meilutyte, van Niekerk, Tang, Jefimova, Conceicao, Elendt e King.


100 farfalla uomini – FINALE

  • Record del Mondo: 49”45
  • Record Europeo: 49"68
  • Record Italiano: 50"64

In assenza di Caeleb Dressel, ritirato per problemi medici non specificati, Kristof Milak si prende la scena. E in casa si laurea campione del mondo, non tradendo le grandi attese. Un po' alto il tempo, per un'atleta del suo calibro (50"14), ma poco importa: la medaglia d'oro è sua. Si piazza secondo, a sorpresa, Mizunuma dal Giappone. Il canadese Liendo Edwards si mette al collo il bronzo. Anche in questa gara non c'erano i nostri colori. Il podio:

  1. Kristof Milak 50"14
  2. Naoki Mizunuma 50"94
  3. Joshua Liendo Edwards 50"97

200 dorso donne – FINALE

  • Record del Mondo: 2'03"35
  • Record Europeo: 2'04"94
  • Record Italiano: 2'05"56

Per Margherita Panziera continua la maledizione del quarto posto ai campionati mondiali. Anche a Budapest 2022, l'azzurra chiude quarta nonostante una buona gara e una bellissima progressione nell'ultima vasca. Dopo essere stata quinta nei primi 100 metri, Panziera comincia a risalire nei secondi 100. Nonostante abbia concretamente provato l'attacco alla terza posizione, il bronzo è andato alla statunitense White. Il crono dell'azzurra è 2'07"27.

L'australiana McKEOWN, dopo un avvincente testa a testa, vince su Bacon (l'altra atleta a stelle e strisce). Il podio:

  1. Kaylee McKEOWN 2'05"08
  2. Phoebe Bacon 2'05"12
  3. Rhyan White 2'06"96

50 dorso uomini - semifinali

  • Record del mondo: 23"71
  • Record europeo: 23"80
  • Ex Record italiano: 24"65

La semifinale dei 50 dorso lascia la consapevolezza, se ancora ce n'è fosse stato bisogno, che Thomas Ceccon è in una condizione spaventosa. Dopo aver firmato nelle batterie di questa mattina il nuovo record italiano nella distanza, ne sigla un altro in serata: 24"46. In rimonta negli ultimi metri, Ceccon tocca secondo e vola in finale con il quarto tempo assoluto. Il crono più basso appartiene a Ress (24"14), lo statunitense che ha messo la mano davanti all'azzurro in semi.

Michele Lamberti è quinto con 24"86: rimane fuori dai migliori otto; precisamente occupa l'undicesimo posto mondiale. Troveremo in finale domani sera: Ress, Armstrong, Christou, Ceccon, Masiuk, Glinta, Cooper e Braunschweig.


800 stile libero donne - FINALE

  • Record del Mondo: 8'04"79
  • Record Europeo: 8'14"10
  • Record Italiano: 8'14"99

Simona Quadarella, dopo l'amara delusione nei 1500, rinasce e con una prova di forza agguanta la medaglia di bronzo! La vittoria va a Ledecky che, come da aspettative, domina la gara dall'inizio alla fine. La medaglia d'argento sembrava nelle mani di Quadarella, riuscita a superare Melverton che mostrava segni di cedimento. Al rush finale, la spunta l'australiana. L'azzurra con un 8'19 netto, sale sul terzo gradino del podio. In zona mista si mostra sorridente e serena, dopo le lacrime al termine della distanza più lunga. Dimostrando così tanta forza fisica, ma soprattutto mentale.

Il podio:

  1. Katie Ledecky 8'08"04
  2. Kiah Melverton 8'18"77
  3. Simona Quadarella 8'19"00

4×100 stile libero mista - FINALE

  • Record del mondo: 3'19"40
  • Record europeo: 3'21"81
  • Record italiano: 3'22"64

La staffetta italiana non va oltre il settimo posto. Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi, Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino fanno complessivamente 3"25"83. Per metà gara, grazie a Zazzeri e Miressi, la staffetta azzurra si mantiene tra la quinta e la quarta posizione. Con l'arrivo delle donne, però, i giochi sono chiusi: le velociste italiane non sono al livello delle altre.

La medaglia d'oro va all'Australia: 3'19"38 e nuovo record del mondo. Dietro di loro Canada che, dopo essere stato terzo, rimonta e Stati Uniti.

Il podio:

  1. Australia 3'19"38
  2. Canada 3'20"61
  3. Stati Uniti 3'21"09

Tutto su Budapest 2022

#Budapest2022: il programma iridato prevede la partecipazione di nuoto, nuoto di fondo, nuoto sincronizzato, pallanuoto, tuffi. A seguire alcuni link utili per vivere al meglio la XIX edizione dei Campionati mondiali di nuoto FINA:

I calendari delle singole discipline:


Segui il grande nuoto con noi

Per rimanere sempre aggiornato sul nuoto mondiale e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

→ FACEBOOK
 INSTAGRAM
→ TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

→ ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Marta
Marta
18 anni, studentessa liceale all'ultimo anno. Sei anni di nuoto alle spalle, ora si dedica solo alla palestra. Sogna un futuro da giornalista. Quando non si dispera per aver deciso di iscriversi al liceo scientifico legge o guarda film, sopratutto thriller mentre odia quelli romantici troppo sdolcinati. Se si diploma, dopo frequenterà l'università di scienze della comunicazione. Non vede l'ora di abbandonare per sempre la matematica e di dimostrare che non serve essere raccomandati o particolarmente belli per avere successo.