IO RESTO A CASA: "Divertitevi, riposatevi, leggete"

IO RESTO A CASA: "Divertitevi, riposatevi, leggete"

10 Marzo 2020 Off Di Federico

IO RESTO A CASA: Divertitevi, riposatevi, leggete e appassionatevi di nuovi argomenti. Se necessario annoiatevi, perché dalla noia possono nascere idee e preziose scoperte. Siate curiosi in questi giorni in cui le nostre vite sembrano improvvisamente essersi rallentate, siate affamati di qualsiasi cultura: da quella cinematografica a quella natatoria, da quella delle serie Tv a quella letteraria.

Guardate film e serie tv, leggete nuovi libri o rileggete il vostro libro preferito. Riguardatevi le gare di nuoto dell’ultima olimpiade, scoprite di più sulla storia dello sport italiano, rivedetevi il documentario su Michael Phelps, parlate con i vostri genitori, state vicini (rimanendo lontano) ai vostri amici. Ma più di ogni altra cosa, siate responsabili.


Oggi più che mai, in questo periodo più che mai. Poi tutto finirà. E allora potremo tornare nella nostra casa, quella ‘vera’, quella che profuma di cloro. Per ora, per oggi e per i giorni a seguire IO RESTO A CASA: uniti, tutti assieme, mettiamo il Virus alla porta!


IO RESTO A CASA

"Divertitevi, riposatevi, leggete": il nostro post su Instagram con la foto del calendario "Una vita da nuotatori Master" di Davide Rizzo:


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM

Appassionato di nuoto?

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.