NUOTO, TOKYO 2020: L'INNO RUSSO 1

NUOTO, TOKYO 2020: L'INNO RUSSO

26 Luglio 2021 Off Di Lorenzo

L'inno nazionale, suonato al vincitore di una gara, qualsiasi essa sia, è il momento conclusivo di un lungo percorso, di anni di allenamento e mesi di preparazione. Per un atleta rappresenta il coronamento del suo impegno, è segno d'orgoglio e vittoria, è un tributo al proprio lavoro e alla propria nazione.


L'inno, appunto, è il segno della nazione di appartenenza e, talvolta, le nazioni seguono vie e adottano metodi che portano a sanzioni più o meno dure. Tra queste punizioni troviamo anche, a volte, il divieto di gareggiare sotto la propria bandiera, con i colori della propria nazionale e senza poter ascoltare il proprio inno nazionale.

Proprio l'inno russo è il simbolo della Russia che più farà strano non ascoltare a Tokyo. Il comitato olimpico russo, in sua sostituzione, ha optato per riprodurre durante le premiazioni dei propri atleti un'opera di Tchaikovsky , compositore vissuto a San Pietroburgo lungo l'800.

Non suonerà forse al ritmo di un inno. Non verrà cantato, magari con le lacrime al volto, dagli atleti. Non accompagnerà una bandiera nazionale. Non sarà un inno normale, ma l'estratto scelto dalla nazionale russa ammessa alle olimpiadi sarà per certo uno dei momenti di maggior bellezza.

Una bellezza che solo l'arte, sotto forma di musica, può trasmettere. Il concerto per pianoforte No. 1 di Tchaikovsky è potente, gentile, in certi tratti ti fa sentire completo, appagato, come sullo un capolavoro perfettamente composto può esserlo.

Il CIO ha sì punito la Russia e gli atleti russi, privati dei loro simboli nazionali, ma ha dato loro modo di portare qualcosa di ancora meglio. Gli atleti russi che vinceranno porteranno nelle case di tutto il mondo un pezzo di Russia incontrovertibilmente bello, un'opera di un autore russo che farà da ambasciatore ancor migliore di quanto l'inno, o la bandiera, avrebbero potuto fare.

È bene ricordare il perché ciò è accaduto, per lo scandalo del doping di stato, ma è bene anche festeggiare gli atleti puliti e che a queste Olimpiadi di Tokyo 2020+1 ci regaleranno dei momenti di vera bellezza.
Qui sotto vi lascio il link al concerto da cui verrà preso l'estratto, per scoprire in anteprima la musica che ascolteremo da Tokyo:


Resta aggiornato con i nostri contenuti

Come sempre seguiremo la rassegna olimpica con articoli, podcast e video… ogni giorno tantissimi contenuti e approfondimenti per vivere a 360° l'olimpiade nipponica. È possibile anche consultare le schede delle gare (SCHEDE GARA) dove potete consultare in un'unica pagina l'ultimo podio olimpico, l'ultimo podio mondiale e i record (mondiale/europeo/italiano) di ogni gara, oltre ad alcuni brevi cenni storici. Potete trovare i nostri contenuti nelle seguenti pagine:

  • PODCAST (tutte le mattine per darvi il buongiorno da Tokyo)
  • NEWS (con tutti gli aggiornamenti dall'Olimpiade)
  • INSTAGRAM (con grafiche, approfondimenti e molto altro)

Inoltre, in occasione dei giochi olimpici di Tokyo 2020, nuotounostiledivita.it ha deciso di riproporre, a grande richiesta, il Fantanuoto con cui creare il proprio dreamteam e sfidare gli amici e i fantallenatori di tutto il mondo → Crea il tuo team


Vivi Tokyo 2020 con noi

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Road to Tokyo 2020

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Lorenzo
Lorenzo
Studente di scienze politiche all’Università di Pavia, sono il NERD del gruppo (quello che cerca di far funzionare sempre il sito). Esperto di Web design, UX & UI autodidatta; divido il mio tempo libero tra sport più o meno rischiosi, libri più o meno interessanti e sessioni fotografiche (prevalentemente in orari improponibili). All'acqua delle piscine ho sostituito l'acqua dei fiumi oramai da qualche anno.