È SHANE TUSUP IL NUOVO ALLENATORE DI ILARIA CUSINATO

È SHANE TUSUP IL NUOVO ALLENATORE DI ILARIA CUSINATO

19 Agosto 2019 Off Di Federico

È Shane Tusup il nuovo allenatore di Ilaria Cusinato. Il coach statunitense, ex marito di Katinka Hosszu, ha annunciato negli scorsi giorni l’inizio della collaborazione con Ilaria Cusinato con un video su YouTube. Oggi la giovane nuotatrice veneta ha svelato attraverso un’intervista uscita su La Gazzetta dello Sport tutti i motivi che l’hanno condotta a intraprendere questo nuovo percorso.


“Mi carica il suo modo di fare, io ho bisogno di qualcuno che mi motivi, non ho bisogno di grinta, quella possiamo condividerla e se mi carica tanto meglio. Io di un allenatore apprezzo molto che mi gasi. L’esuberanza di Shane non mi spaventa, non mi preoccupa: è il suo modo di fare”.

Queste le prime parole di Ilaria Cusinato a commento dell’inizio del nuovo sodalizio (si spera vincente) con Shane. Shane Tusup, californiano classe ’88, è stato l'allenatore, manager e marito di Katinka Hosszu a partire dalla stagione 2012-2013 sino al 2018, anno in cui il rapporto tra i due sportivi si è rotto (ne parlammo qui). Shane è diventato celebre alla cronaca per il tifo forsennato esibito quando in acqua nuotava l'Iron Lady appunto.


Shane Tusup & Katinka Hosszu

Coach Tusup e l’Iron Lady hanno vinto assieme 4 medaglie olimpiche (di cui 3 sono del metallo più pregiato), 10 medaglie mondiali (considerando esclusivamente i successi in vasca lunga) e ben 5 titoli della coppa del mondo. Risultati davvero incredibili che rendono quello tra Katinka e Shane uno dei sodalizi più grandiosi della storia del nuoto.


Il nuovo percorso di Ilaria Cusinato

Shane Tusup non si nasconde: il nuovo percorso di Ilaria Cusinato ha un obiettivo preciso: conquistare la prima olimpiade e vincere una medaglia ai Giochi di Tokyo 2020. Continua Ilaria Cusinato nell’intervista a La Gazzetta dello sport:

“Mi ha colpito la sua determinazione nel progetto: mi ha subito trasmesso sicurezza. Shane sa quello che fa, io so già che cosa devo fare fino alla fine della stagione. Non sarà una cosa buttata lì per prova Nel progetto ci sono molte gare, ci sarà da girare il mondo e ciò mi stuzzica molto: a me piace fare esperienze diverse, variare dalla solita realtà, e lui nei prossimi mesi me lo consentirà. Sì, è una cosa che mi mancava”.


Obiettivo Tokyo 2020 e... un documentario

Ilaria Cusinato si allenerà con un altro giovane nuotatore ungherese che fa le sue stesse gare: Zsombor Bujdoso, prima a Cittadella (in Veneto) e da gennaio a Los Angeles. Shane Tusup oltre che allenatore è stato anche manager di Katinka Hosszu, genio del marketing, è stato tra gli ideatori del brand Iron Lady. In progetto questa volta un documentario che ha per protagonista Ilaria Cusinato:

“L’idea c’è già e sarà portata a termine, anzi c’è già pure il titolo: Olympic dark horse. Verrà creato un canale Youtube nel quale un operatore registrerà tutte le nostre giornate, ogni settimana sarà trasmessa una puntata e alla fine dell’anno il resoconto diventerà un film”.

Non ci resta che attendere gli sviluppi: mercoledì intervisteremo in esclusiva Ilaria. Per il resto potete continuare a seguire Ilaria Zucchero sui social… e nei futuri video su YouTube di Coach Tusup.


Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
ISCRIVITI SU TELEGRAM

Vivi il cammino verso Tokyo 2020 con noi!


ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una breve parentesi da nuotatore agonista, poi sono scappato dalle gare per dedicarmi alla filosofia. Dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). Da bambino Magnini era il mio idolo, crescendo ho iniziato ad amare il personaggio di Lochte, anche se quella di Ervin è la storia che mi affascina maggiormente. Regista e scenografo di film mentali da premio oscar, lettore a tempo perso, perdi tempo, mi sono laureato nel corso magistrale di Filosofia teoretica a Pavia e ora lavoro in una scaleup tecnologica italiana con sede a Pavia. Così, tra un json e una nuotata in piscina, mi diletto scrivendo articoli, curando la redazione del sito e pubblicando contenuti sui social.