NUOTO: ASSOLUTI FRECCIAROSSA 2022, RISULTATI SERATA D1 1

NUOTO: ASSOLUTI FRECCIAROSSA 2022, RISULTATI SERATA D1

10 Novembre 2022 Off Di Marta

Archiviata la prima giornata di gare agli assoluti Frecciarossa 2022. L'Italnuoto si avvia tra conferme e nuove promesse ai prossimi mondiali in corta. In quel di Riccione si è accesa una nuova stella: Gabriele Mancini. Il giovane ha vinto i 200 rana con una prestazione magica. Lorenzo Mora consolida la discreta forma raggiunta negli ultimi tempi, conquistando il titolo nei 100 dorso.

Grazie a una gara spettacolare nei 200 misti, Costanza Cocconcelli e Sara Franceschi prenotano il loro pass per Melbourne 2022 Da cardiopalma la finale dei 100 stile, che vede anche Alessandro Miressi e Paolo Conte Bonin nuotare sotto il tempo limite per l'Australia.

Martina Cenci è la nuova campionessa della doppia distanza al femminile. Mentre Marco Orsi dimostra ancora una volta di essere un "bomber", trionfando nei 100 misti. I 50 stile vedono la vittoria di Silvia Di Pietro. Simona Quadarella conquista ancora una volta l'oro negli 800. Nei 200 farfalla, Alberto Razzetti conferma la grande dimensione in cui è entrato.

 

50 racconti sul nuoto: il libro di nuotounostiledivita

100 misti uomini

  • Record Mondiale: 49"28
  • Record Europeo: 50"26
  • Record Italiano: 50"95

Marco Orsi dimostra di essere sul pezzo, nonostante non sia più giovanissimo. Conquista il titolo italiano con netto vantaggio sul secondo classificato, ma il suo tempo è lontano dal 51"69 necessario per andare in Australia. Glessi conquista la medaglia d'argento. Mentre il bronzo è diviso tra i giovani Franceschi e Pignotti.

Il podio:

  1.  Marco Orsi in 52"62
  2. Lorenzo Glessi in 53"32
  3. Nicolò Franceschi e Lorenzo Pignotti in 54"36

1500 stile libero uomini - serie lenta

  • Record Mondiale: 14'06"88
  • Record Europeo: 14'06"88
  • Record Italiano: 14'08"06

La serie lenta della distanza più lunga al maschile vede trionfare Alessio Occhipinti, unico a scendere sotto il muro dei 15 minuti (14'57"97). Giuseppe Ilario conquista il secondo posto in 15'01"17. Andrea Filadelli è terzo con il tempo di 15'03"57.

800 stile libero donne - serie lenta

  • Record Mondiale: 7'57"42
  • Record Europeo: 7'59"34
  • Record Italiano: 8'04"53

Nella serie due, vince Giordana Artic seppur non con un netto vantaggio. Il suo crono è 8'33"50. Nicole Santuliana occupa la seconda posizione, grazie al suo 8'33"71. Completa il podio virtuale Eva Lenzi, che è terza (8'38"46)

200 rana uomini

  • Record Mondiale: 2'00"16
  • Record Europeo: 2'00"16
  • Record Italiano: 2'03"80

La distanza più lunga della rana sembrerebbe aver trovato un nuovo padrone. Dopo anni in cui l'unico a tenerne alto il livello è stato Luca Pizzini, a Riccione si è messo in mostra un giovane piuttosto talentuoso. Gabriele Mancini vince la medaglia d'oro, con una prestazione a dir poco spettacolare e un tempo che è il terzo più basso in Italia. Non arriva però il pass per Melbourne, che era fissato a 2'03"49. Stefano Saladino è il nuovo vice campione italiano. Il terzo posto invece è un affare di Alessandro Fusco.

Il podio:

  1. Gabriele Mancini in 2'04"77
  2. Stefano Saladini in 2'06"07
  3. Alessandro Fusco in 2'06"48

200 dorso donne

  • Record Mondiale: 1'58"94
  • Record Europeo: 1'59"23
  • Record Italiano: 2'01"45

Martina Cenci domina la serie più veloce della distanza e vince il titolo nazionale. Anche qui non arriva il tempo per i mondiali in corta (che era 2'03"99). Federica Toma e Alessia Bianchi invece si prendono rispettivamente l'argento e il bronzo. Come ha riferito la neocampionessa italiana, si è sentita abbastanza l'assenza di Margherita Panziera. Quest'ultima è già negli elenchi di chi andrà in Australia; poiché tutti coloro che sono saliti sul podio a Budapest o hanno vinto l'oro a Roma sono qualificati di diritto.

Il podio:

  1. Martina Cenci in 2'05"16
  2. Federica Toma in 2'07"41
  3. Alessia Bianchi in 2'08"36

100 dorso uomini

  • Record Mondiale: 48"33
  • Record Europeo: 48"58
  • Record Italiano: 49"37

Lorenzo Mora conferma l'ottima condizione mostrata al Trofeo Nico Sapio: si prende la medaglia d'oro, oltre che il lusso di scendere di un centesimo sotto il tempo limite per Melbourne. La sua fatica però è inutile, poiché ha strappato la qualificazione pochi giorni fa. Matteo Rivolta ci prova, ma alla fine si "accontenta" del secondo posto. Il terzo gradino del podio è di Michele Lamberti.

Il podio:

  1. Lorenzo Mora in 49"98
  2. Matteo Rivolta in 50"40
  3. Michele Lamberti in 51"51

50 stile libero donne

  • Record Mondiale: 22"93
  • Record Europeo: 22"93
  • Record Italiano: 23"85

Silvia Di Pietro si prende lo scettro nonostante qualche problema di salute. La giovane Tarantino conquista la medaglia d'argento e aggiunge un'ulteriore esperienza alla sua carriera, ancora agli inizi. Con loro sul podio sale Curtis.

Il podio:

  1. Silvia Di Pietro in 24"10
  2. Chiara Tarantino in 24"38
  3. Sara Curtis in 24"80

1500 stile libero uomini - serie veloce

  • Record Mondiale: 14'06"88
  • Record Europeo: 14'06"88
  • Record Italiano: 14'08"06

Ivan Giovannoni approfitta dell'assenza di Paltrinieri e Acerenza e del forfait di Detti, per trionfare nella gara più lunga. Non timbra il tempo utile per l'Australia, ma poco importa: conquistare un titolo italiano è già una grande soddisfazione. La medaglia d'argento porta il nome di Luca De Tullio; il bronzo quello di Davide Marchello.

Il podio:

  1. Ivan Giovannoni in 14'42"76
  2. Luca De Tullio in 14'44"40
  3. Davide Marchello in 14'47"21

800 stile libero donne - serie veloce

  • Record Mondiale: 7'57"42
  • Record Europeo: 7'59"34
  • Record Italiano: 8'04"53

Simona Quadarella, nonostante l'ultimo periodo sia stato difficile, ha vinto l'ennesimo oro italiano della sua carriera. E, in zona mista, ha rivelato di avere buone sensazioni e di essere ottimista. Dopo di lei, con netto svantaggio, sono arrivate Sinisi e Cesarano.

Il podio:

  1. Simona Quadarella in 8'15"01
  2. Isabella Sinisi in 8'24"00
  3. Antonietta Cesarano in 8'25"10

200 farfalla uomini

  • Record Mondiale: 1'46"85
  • Record Europeo: 1'49"00
  • Record Italiano: 1'49"06

Una bella gara da vedere si conclude con la vittoria di Razzetti. Carini dopo aver provato ad attaccare la prima posizione, si mette al collo l'argento. Terza posizione per Ferraro.

Il podio:

  1. Alberto Razzetti in 1'52"49
  2. Giacomo Carini in 1'52"96
  3. Christian Ferraro in 1'53"19

200 misti donne

  • Record Mondiale: 2'01"86
  • Record Europeo: 2'01"86
  • Record Italiano: 2'06"17

Il brivido della serata viene regalato da questa distanza. Doppio imbarco per Melbourne. Cocconcelli conduce una gara esemplare e si prende un importantissimo oro. Franceschi cerca di darle fastidio, ma lei resiste. Anche quest'ultima resiste, ma all'attacco di Cusinato; dunque si prende l'argento e prenota un posto sull'aereo per oltreoceano. Ilaria Cusinato alla fine è bronzo. Il tempo fissato dalla federazione era 2'08"20. E al di sotto di questo si erano mantenute tutte e tre le atlete sul podio.

Il podio:

  1. Costanza Cocconcelli in 2'07"12
  2. Sara Franceschi in 2'07"38
  3. Ilaria Cusinato in 2'08"00

100 stile libero uomini

  • Record Mondiale: 44”84
  • Record Europeo: 44"94
  • Record Italiano: 45"57

Il finale della prima giornata è da cardiopalma: dopo il doppio tempo fatto nella distanza precedente, anche nella gara regina arrivano due pass. Alessandro Miressi scende sotto il crono utile (che era 46"69) senza nessun problema. La sua prestazione lo porta al titolo italiano. Bonin a sorpresa tiene botta e cede solo sul finale. Siglando anche lui un ottimo tempo che gli regala un biglietto per i prossimi mondiali. La medaglia di bronzo invece è al collo di Deplano.

Il podio:

  1. Alessandro Miressi in 46"41
  2. Paolo Conte Bonin in 46"46
  3. Leonardo Deplano in 47"31

DIRETTA TV & ORARI

Tutte le gare saranno visibili in diretta su Rai Sport HD con il commento di Tommaso Mecarozzi e Luca Sacchi e in zona mista Elisabetta Caporale.


I prossimi appuntamenti

Appuntamento con i Campionati Mondiali di nuoto in vasca corta che si svolgeranno ad Melbourne dal 16 al 21 dicembre 2021.


Segui il Nuoto italiano con noi

Per rimanere sempre aggiornato sul nuoto mondiale e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

→ FACEBOOK
 INSTAGRAM
→ TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

→ ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Marta
Marta
18 anni, studentessa liceale all'ultimo anno. Sei anni di nuoto alle spalle, ora si dedica solo alla palestra. Sogna un futuro da giornalista. Quando non si dispera per aver deciso di iscriversi al liceo scientifico legge o guarda film, sopratutto thriller mentre odia quelli romantici troppo sdolcinati. Se si diploma, dopo frequenterà l'università di scienze della comunicazione. Non vede l'ora di abbandonare per sempre la matematica e di dimostrare che non serve essere raccomandati o particolarmente belli per avere successo.