DOHA 2024, MONDIALI DI NUOTO: I RISULTATI DELLE 10km MASCHILE E FEMMINILE 1

DOHA 2024, MONDIALI DI NUOTO: I RISULTATI DELLE 10km MASCHILE E FEMMINILE

4 Febbraio 2024 Off Di Lorenzo

Presso l'Old Port di Doha si apre la XXI edizione dei Campionati mondiali di nuoto per le acque libere. A inaugurare il programma iridato la 10km femminile con le azzurre Ginevra Taddeucci e Arianna Bridi, a seguire, oggi, la distanza nuotata da Domenico Acerenza e Dario Verani.

Ottime gare per gli azzurri che in entrambe le distanze riescono a conquistare il pass olimpico per Parigi 2024, uno il pass conquistato nella 10km femminile grazie all'ottavo posto di Arianna Bridi, due i pass conquistati nella 10km maschile grazie alla settima e ottava posizione di Acerenza e Verani. Segue il recap delle due gare.


La gara al femminile

Presso l'Old Port di Doha il mare è abbastanza mosso e ventoso: la prima metà del percorso si svolge controvento, mentre la seconda parte è più favorevole ai nuotatori. A inizio gara la giovane statunitense Katie Grimes prende l'iniziativa mettendosi alla guida e causando un notevole allungo del gruppo. Sharon van Rouwendaal e Ginevra Taddeucci si posizionano immediatamente dietro di lei, mentre Leonie Beck e Ana Marcela Cunha si trovano a una certa distanza, con Arianna Bridi che mantiene una posizione strategica.

Con il progredire della gara, le atlete più competitive iniziano a spostarsi in avanti per assicurarsi posizioni vantaggiose, e il ritmo intenso continua a ridurre il numero dei contendenti in testa. Alla fine del quinto giro, Sharon van Rouwendaal accelera decisamente, marcando un aumento significativo del ritmo. Le italiane si ritrovano intrappolate nel mezzo del gruppo, una posizione poco ideale per monitorare le leader. Moesha Johnson, l'australiana, guadagna un vantaggio significativo al giro di boa, creando un distacco considerevole dalle sue inseguitrici.

La gara rimane incerta fino agli ultimi 200 metri, con Sharon van Rouwendaal che a un chilometro dalla fine, riesce a lanciare un attacco decisivo, conquistando l'oro mondiale per la seconda volta dopo il successo a Budapest nel 2022.

L'atleta olandese supera di misura l'eccezionale Maria De Valdes (Spagna), che ottiene l'argento con un tempo di 1:57'26''90 e soli 10 centesimi di distacco, mentre Angélica André (Portogallo) si aggiudica il bronzo, staccata di 1''40. L'australiana Moesha Johnson, protagonista nel finale della gara, si deve accontentare del quarto posto, cedendo negli ultimi metri. Arianna Bridi chiude in ottava posizione, conquistando così un pass per l'Italnuoto per la 10km di Parigi 2024.

Ana Marcela Cunha, nuotatrice brasiliana con 15 medaglie mondiali all'attivo, finisce al quinto posto con un tempo di 1:57'31''10, superando Mariah Denigan (Stati Uniti), Caroline Laure Jouisse (Francia) e la già menzionata Bridi. Katie Grimes (Stati Uniti), promessa di soli 18 anni, conclude al 15° posto, mentre Leonie Beck (Germania), vincitrice a Fukuoka nel 2023, arriva 20ª con un tempo di 1:58'11''80. Chiude in ventiduestima posizione Ginevra Taddeucci.

Queste le parole di una commossa Arianna Bridi ai microfoni di Rai Sport al termine della gara:

"Questa 10km per me è durata 5 anni: sono entrata in acqua a Gwangju e sono arrivata 13esima, a quattro decimi dalla qualifica, in mezzo ci sono state tante cose. Il mio cuore non ha funzionato tanto bene negli ultimi anni ma adesso sto bene.

Vorrei dire che sono delusa per non aver preso il podio perché sarei bugiarda a dire che non entro in acqua per vincere una medaglia, per vincere l'oro tutte le volte, ma oggi non so in che dimensione onirica io abbia sognato in mille modi diversi questa azione negli ultimi anni. Questa è la mia opera d'arte, è surreale!

È stato sicuramente un percorso difficile, l'ho sempre immaginata un po' come un'epopea sportiva però in realtà è un percorso come altri, mille ce ne sono nel mondo dello Sport. Io son felice perché non ho mollato, sono venuta a prendermi quello per cui ho lavorato tanto. Questo si, è un pass olimpico per l'Italia, non so se poi sarò io a gareggiare alle Olimpiadi, bisogna proseguire la stagione ad alto livello però io volevo questo, ho lavorato ogni singolo giorno per guadagnarmelo, quindi sono proprio orgogliosa!

Questa prestazione la dedico all'unica persona che non ho mai ringraziato, che ho sempre trattato malissimo e quindi si, questa prestazione la dedico a me stessa.

Ho ancora sette mesi per lavorare per agosto, sperando di essere io poi a rappresentare l'Italia alle Olimpiadi. Sono sette mesi in cui voglio scalare qualche posizione, voglio provare a giocarmi il podio poi a Parigi anche se ora mi sembra surreale, sono davvero molto felice".

La gara al maschile

Con grande assente il Campione Gregorio Paltrienieri, la 10 km al maschile non manca di emozioni e colpi di scena, con gli atleti alla ricerca degli ultimi pass per le Olimpiadi di Parigi 2024. A rappresentare l'Italia, Domenico Acerenza e Dario Verani, quest’ultimo convocato a questa rassegna iridata dopo il forfait del campione carpigiano, già qualificato ai Giochi di questa estate.

A guidare sin da subito la gara ci sono i due atleti più rappresentativi: il francese Logan Fontaine e il tedesco Florian Wellbrock, Campione olimpico e del Mondo in carica. Sin dalle prime bracciate e per buona parte di gara, sono loro a contendersi la testa della gara, in un gruppo molto ampio di atleti, tra i quali figurano anche l'azzurro Acerenza.

Dario Verani, Campione del Mondo nel 2022 nella 25 km, parte arretrato con la prima rivelazione cronometrica che lo posiziona attorno alla 30esima posizione, salvo poi risalire e, a metà gara, assestarsi attorno alla 20esima posizione.

Nell'ultimo giro di gara, il tedesco Wellbrock sembra cedere e lasciare la pista al francese Fontaine e al suo connazionale Marc Antoine Olivier. Il gruppo è compatto, con diversi atleti che provano a insediare la coppia di testa. È proprio in questo momento di bagarre che Domenico Acerenza opera il suo sorpasso e si mette in testa, con i francesi e l'Ungheria rappresentata da Kristof Rasovszky a tallonare l'azzurro.

Gli ultimi, cruciali e concitati, metri di gare, che portano verso l'ultima boa, sono una lotta totale: Domenico Acerenza, Kristof Rasovszky e Marc Antoine Olivier si sfidano per la testa della gara. L'ultima boa premia l'ungherese che riesce a prendersi il comando della gara e vola verso la vittoria, inseguito dal francese Marc Antoine Olivier che è argento.

Dietro, Domenico Acerenza scivola in settima posizione e il bronzo parla inglese, con il britannico Hector Pardoe che sale sul podio. Un ottimo Dario Verani è ottavo e i due azzurri conquistano così il secondo pass per le prossime Olimpiadi!

Al termine della gara, gli azzurri hanno commentato:

Domenico Acerenza:

"È stata una gara difficile, i primi giri non era insostenibile il ritmo ma poi ho accusato il colpo. Sono contento, l'obiettivo era prendere la carta olimpica.

Ci credevo per il podio però è stata una gara difficile: quando c'è in palio una cosa così grande, c'è quella tensione in più ma siamo sulla strada giusta".

Dario Verani:

"Avevo un compito difficile da svolgere, è stata una gara tosta, in condizioni difficili.
Sono contento di aver preso la carta olimpica per l'Italia, perché è quello che ci eravamo prefissati".

Tutto su Doha 2024

#Doha2024: la XXI° edizione dei Campionati mondiali di nuoto si svolge dal 2 al 18 febbraio 2024 a Doha, in Qatar. A seguire alcuni link utili per vivere al meglio le gare di nuoto in vasca dei Campionati mondiali di nuoto 2024!


Appassionato di nuoto?

Immergiti in questo affascinante mondo con noi! Non perderti le ultime notizie e gli ultimi racconti, seguici sui nostri canali social, iscriviti alla nostra newsletter o unisciti ai nostro canali WhatsApp e Telegram. Contenuti speciali, articoli di approfondimento, video coinvolgenti e podcast informativi.

👉 WHATSAPP: le ultime news live
👉 FACEBOOK: un tuffo quotidiano nel nuoto
👉 INSTAGRAM: i momenti più belli
👉 TELEGRAM: notizie e storie affascinanti


Non vuoi perderti le nostre storie?

Ricevi le ultime novità, approfondimenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta. Riceverai ogni settimana la nostra weekly newsletter contenente gli articoli e le storie più interessanti degli ultimi 7 giorni. Fai un tuffo nell'esperienza completa del nuoto: iscriviti ora!

📨 ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Profilo Autore

Lorenzo
Lorenzo
Orami ex studente di ICT e comunicazione a Torino, sono il GEEK del gruppo (quello che cerca di far funzionare il sito). Mi occupo di IT, consulenza, UX & UI. Divido il mio tempo libero tra PC, progetti più o meno utili e sessioni fotografiche (prevalentemente in orari improponibili).