NUOTO: ASSOLUTI PRIMAVERILI 2021, RISULTATI #DAY4

NUOTO: ASSOLUTI PRIMAVERILI 2021, RISULTATI #DAY4

3 Aprile 2021 Off Di Sofia

L'ultima giornata di gare allo Stadio del Nuoto di Riccione si conclude con il pass olimpico di Alberto Razzetti nei 200 misti e 10 pass europei conquistati. Note positive dai 1500 stile libero sia femminili che maschili, ma non solo. Di seguito, i risultati principali di oggi pomeriggio.


Risultati principali

  • 1500 stile libero Uomini 

  • TL Tokyo 2021: 14'50"0
  • TL Budapest 2021: 14'58"0
  • Record Italiano: 14'33"10

Già qualificato in questa gara, Gregorio Paltrinieri conclude i 1500 stile libero in 14'40"38, scendendo comunque sotto il tempo limite richiesto per Tokyo 2021 e conquistando il titolo di campione italiano.

Competerà a Tokyo 2021, dunque, in tre specialità: 800 stile libero - in cui ha staccato il pass l'altro ieri - 1500 stile libero e i 10km in acque libere.

Commenta così in zona mista: "Negli 800 sono partito arzillo, oggi volevo distribuire meglio la gara ma in condizioni del genere è sempre difficile dosare le forze; 14'40 è un buon tempo, pensavo di fare meno visto l'800". Nonostante ciò, Paltrinieri si definisce contento di questo campionato e ora è pronto a ricominciare.

Esprime anche sincera ammirazione per Federica Pellegrini e il suo pass per la sua quinta Olimpiade: "Ha fatto una cosa incredibile, le fa onore anche il fatto di averla voluta conquistare sul campo."

Aggiunge anche che la nazionale di quest'anno gli sembra una delle più forti degli ultimi anni: "Siamo competitivi in quasi tutte le gare, quando la nazionale è tutta forte è un incentivo a fare meglio."

Con lui, sul podio, il classe 2003 Luca De Tullio e Domenico Acerenza.

  1. Gregorio Paltrinieri 14'40"38
  2. Luca De Tullio 15'05"31
  3. Domenico Acerenza 15'06"39

  • 1500 stile libero Donne

  • TL Tokyo 2021: 16'05"0
  • TL Budapest 2021: 16'15"0
  • Record Italiano: 15'40"89

I 1500 stile libero al femminile ci regalano il consueto duello tra Simona Quadarella e Martina Caramignoli che, nonostante siano entrambe già qualificate in questa gara, nuotano abbondantemente al di sotto del tempo limite richiesto per Tokyo 2021, giungendo rispettivamente al primo e al secondo posto.

"È stato faticoso. Non mi sono mai fermata, ho fatto anche i 200" commenta il suo campionato Simona Quadarella in zona mista. E sulla prestazione: "È un tempo discreto, adesso c'è solo da lavorare, devo fare ancora l'altura. Agli europei spero di arrivare più in forma".

Ai microfoni di Rai Sport parla anche Martina Caramignoli, che a 30 anni parteciperà alla sua prima Olimpiade: "Sono molto soddisfatta, l'obiettivo era nuotare sotto al tempo limite per dimostrare a me stessa che la convocazione non mi era stata regalata. Ero anche un po' delusa dopo aver mancato la qualificazione degli 800 per 3 centesimi."

Medaglia di bronzo per Ginevra Taddeucci, che lunedì si è laureata campionessa italiana assoluta nei 5km.

  1. Simona Quadarella 15'57"03
  2. Martina Rita Caramignoli 15'59"13
  3. Ginevra Taddeucci 16'21"93

  • 50 dorso Uomini

  • TL Budapest 2021: 24"9
  • Record Italiano: 24"65

La vasca secca del dorso incorona Lorenzo Mora - già campione nei 200 dorso - come campione italiano dopo una gara combattuta: gli atleti dal primo al quarto classificato sono racchiusi in un decimo di secondo.

Lorenzo Mora si racconta in zona mista: "Se prima dei 200 ero teso, oggi ero felice: i 50 sono divertimento. È la prima volta che vinco qualcosa, spero mi serva da incoraggiamento per Budapest". C'è del rammarico per i 100, ma è fiducioso di poter riuscire a nuotare meglio tra un mese e mezzo.

  1. Lorenzo Mora 25"30
  2. Simone Sabbioni 25"34
  3. Simone Stefanì 25"35

  • 50 rana Donne 

  • TL Budapest 2021: 30"9
  • Record Italiano: 29"61

I 50 rana al femminile sono uno dei momenti più attesi, in quanto Benedetta Pilato ha scaldato i motori in batteria sfiorando di appena un centesimo il suo record italiano (che è anche record mondiale juniores). Non riesce a replicarsi ma stampa comunque un crono di tutto spessore a livello internazionale: 29"91, muro dei 30 secondi rotto per l'ennesima volta.

In zona mista, Benedetta Pilato non nasconde la sua delusione, ma si dimostra comunque contenta: "Mi aspettavo di fare meglio rispetto a stamattina. Queste gare non le ho preparate avendo il pass da dicembre, infatti ieri ero molto soddisfatta perché no ho fatto il mio migliore. È stata una gara difficile ma bellissima. "

E sugli europei, che secondo lei saranno una tappa importante: "Mentalmente sono molto serena. Sui 100 sono sempre più sicura, anche se manca un po' il gareggiare tanto, soprattutto in vasca lunga."

  1. Benedetta Pilato 29"91
  2. Martina Carraro 30"65
  3. Arianna Castiglioni 30"77

  • 50 farfalla Uomini 

  • TL Budapest 2021: 23"4
  • Record Italiano:  23"21

Piero Codia si qualifica ufficialmente per gli europei di Budapest e conquista il titolo italiano, che ultimamente si contendeva con Thomas Ceccon.

Ai microfoni di Rai Sport, Codia commenta la gara e manifesta la sua contentezza: "Non preparando il 50 va bene, avevo meno tensione addosso (rispetto al 100 nda), sono contento. Questi mesi saranno difficili per come suddividere la preparazione. Decideremo su dove puntare, ma l'olimpiade rimane il mio obiettivo e il mio sogno."

  1. Piero Codia 23"47
  2. Thomas Ceccon 23"53
  3. Lorenzo Gargani 23"64

  • 50 farfalla Donne

  • TL Budapest 2021: 26"2
  • Record Italiano: 25"78

Silvia Di Pietro vola a Budapest, andando molto vicina al tempo limite ufficiale.

In zona mista si dimostra contenta di aver vinto poiché fuori condizione. Aggiunge come sia stato pesante riprendersi dal SARS-CoV-2 e, su Budapest, spera di riprendersi: "Non cercavo una condizione qui. Spero di migliorare e continuare il lavoro che avevo intrapreso e di cui comunque sono convinta."

  1. Silvia Di Pietro 26"38
  2. Costanza Cocconcelli 26"59
  3. Elena Di Liddo 26"62

  • 200 misti Uomini

  • TL Tokyo 2021: 1'58"0
  • TL Budapest 2021: 1'59"4
  • Record Italiano: 1'58"09

Una prestazione stellare da parte di Alberto Razzetti che con 1'57"13, polverizza il suo stesso record italiano e conquista il pass per Tokyo 2021.

Questo crono, che lo colloca al settimo post europeo all-time, è simbolicamente una reazione alla squalifica dei campionati assoluti di dicembre.

La distribuzione di gara è stata ottima: nella farfalla Razzetti è performante di suo - lo abbiamo visto giungere secondo nei 200 -, la frazione a dorso è determinante, la rana è super ritmata e per concludere lo stile libero è estremamente solido.

In zona mista da Elisabetta Caporale, Razzetti commenta così: "Ho realizzato un sogno, fino all'anno scorso non ci avrei creduto. Il tempo è incredibile, volevo fare 1'57 perché c'ero andato vicino ad agosto, ma addirittura 1'57"1..."

Agli europei, dove spera di migliorare, sarà la sua prima convocazione in nazionale assoluta.

  1. Alberto Razzetti 1'57"13
  2. Lorenzo Glessi 2'00"81
  3. Matteo Pellizzari 2'01"38


  • 200 misti Donne

  • TL Tokyo 2021: 2'11"0
  • TL Budapest 2021: 2'12"8
  • Record Italiano: 2'10"25

Sara Franceschi fa doppietta e si dimostra la mistista più virtuosa di questi campionati. Fino all'ultimo è stato un acceso duello con Ilaria Cusinato, l'avversaria di sempre. Nonostante non ci sia il tempo limite richiesto per le olimpiadi, Sara Franceschi si dimostra contenta del suo miglioramento.

  1. Sara Franceschi 2'11"57
  2. Ilaria Cusinato 2'11"75
  3. Anna Pirovano 2'13"79

Pass olimpici e continentali

Sono 11 i nuotatori che oggi hanno staccato un pass:

Pass per Budapest:

  • Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero
  • Simona Quadarella nei 1500 stile libero
  • Martina Caramignoli nei 1500 stile libero
  • Lorenzo Mora nei 50 dorso
  • Benedetta Pilato nei 50 rana
  • Piero Codia nei 50 farfalla
  • Silvia Di Pietro nei 50 farfalla
  • Alberto Razzetti nei 200 misti
  • Sara Franceschi nei 200 misti
  • Ilaria Cusinato nei 200 misti

Pass per Tokyo:

  • Alberto Razzetti nei 200 misti in 1'57"13.

Cala il sipario sullo Stato del Nuoto di Riccione che ancora una volta è stato il teatro di avvincenti sfide e riscontri cronometrici interessanti. Il bilancio non può non essere che positivo. Per il prossimo evento internazionale l'appuntamento è a maggio, precisamente dal 10 al 23, per i Campionati Europei a Budapest.


Assoluti primaverili 2021: risultati, pagelle e molto altro

Quattro giorni di gare per conquistare il pass per i Campionati europei (in programma a Budapest tra il 17 e il 23 maggio) e per i Giochi Olimpici di Tokyo (in programma tra il 24 luglio e il 1° agosto). Noi racconteremo questi Campionati Assoluti come di consueto: scrivendo articoli, pubblicando le nostre inimitabili pagelle e facendovi compagnia sui social.

TUTTI I PODI
QUALIFICATI OLIMPIADI
QUALIFICATI EUROPEI


Appassionato di nuoto?

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

→ FACEBOOK
→ INSTAGRAM
→ TELEGRAM

Resta sempre aggiornato

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sofia
Sofia
Studentessa di Chimica, nuotatrice agonista, aspirante scrittrice: non necessariamente in quest’ordine. Forse l’unica nuotatrice al mondo che trova divertenti i 200 farfalla, ma le sue gare preferite in assoluto sono i 100 farfalla e i 100 stile. Membro della redazione, il suo compito? Raccontare storie di cloro sul mondo natatorio e le sue dinamiche per affascinare i meno appassionati, per strappare un sorriso dopo la stanchezza di fine allenamento o, semplicemente, per far battere il cuore agli atleti della community e farli innamorare del nuoto come la prima volta.