ASSOLUTI PRIMAVERILI 2022: RISULTATI BATTERIE #DAY3 1

ASSOLUTI PRIMAVERILI 2022: RISULTATI BATTERIE #DAY3

11 Aprile 2022 Off Di Marta

La terza giornata di batterie ai Campionati Assoluti Primaverili 2022 si è conclusa e fa presagire un altro pomeriggio ricco di emozioni. L'attenzione sarà tutta per Gregorio Paltrinieri e Simona Quadarella che saranno in acqua rispettivamente negli 800 e nei 1500 metri. Ma occhi aperti anche sulla gara regina al maschile.

La stessa distanza al femminile invece non promette grande spettacolo, poiché nessuna azzurra eccelle. In programma nelle prossime ore anche le finali dei 200 misti. Chi staccherà un biglietto per il mondiale e per l'europeo di casa?


Risultati batterie

A seguire i risultati delle batterie di oggi, lunedì 11 aprile, terzo giorno di gare:

800m stile libero uomini

  • Record del Mondo: 7'32"12
  • Record europeo:  7'39"27
  • Record italiano: 7'39"27

Questa mattina si è tenuta la serie lenta. Mentre oggi pomeriggio si svolgerà quella veloce, in cui vedremo in acqua i protagonisti del mezzofondo azzurro.

E' comunque doverosa una menzione per chi ha nuotato: Filippo Bertoni ha vinto con il tempo di 8'01"43. Dietro di lui Tommaso Griffante, con 8'04"97.  Entrambi fanno peggio del 7'46"00 imposto dalla Federazione come tempo limite per la qualificazione ai prossimi mondiali. Ma, i loro, sono tempi al di sotto di quello richiesto per gli Europei Junior.


200m misti donne

  • Record del Mondo: 2'06"12
  • Record europeo: 2'06"12
  • Record italiano: 2'10"25

Nessuna particolare sorpresa nelle batterie dei 200 misti al femminile: le atlete più forti ci sono tutte. Tra poche ore si giocheranno una medaglia ai campionati italiani e soprattutto la possibilità di andare al mondiale. Il tempo limite per volare a Budapest è 2'10"00. Ilaria Cusinato è quella che ci si è avvicinata di più, il suo 2'14"69 le vale il miglior crono d'accesso in finale. Anna Pirovano e Francesca Fangio hanno rispettivamente il secondo e il terzo tempo (2'15"88 e 2'16"13).


200m misti uomini

  • Record del Mondo: 1'54"00
  • Record europeo: 1'55"18
  • Record italiano: 1'57"13

A giudicare dai tempi del mattino, sarà un testa a testa avvincente quello tra Lorenzo Glessi e Alberto Razzetti. In finale Glessi occuperà la corsia numero quattro, grazie al 2'01"52 con cui ha chiuso la batteria. Secondo miglior tempo assoluto per Razzetti, con 2'01"76. Terzo crono per Pier Andrea Matteazzi (2'02"42).


100m stile libero donne

  • Record del Mondo: 51"71
  • Record europeo: 51"71
  • Record italiano: 53"18

Nella gara regina al femminile si distingue Silvia Di Pietro, che entra in finale con il tempo più basso: 54"91. Unica atleta a scendere, in mattinata, sotto il muro dei 55 secondi. Tra le migliori otto ci saranno Giulia Verona, secondo tempo in 55"68 e la giovane Chiara Tarantino, terza con 55"76. Ritroveremo nella finale A anche la veterana Alice Mizzau, che riesce ad accedere con l'ultimo tempo (56"31).


100m stile libero uomini

  • Record del Mondo: 46"91
  • Record europeo: 47"11
  • Record italiano: 47"45

La competizione per essere incoronati re d'Italia nei 100 metri stile è alta. Il miglior tempo è quello di Alessandro Miressi: 48"49. Il secondo appartiene a Lorenzo Zazzeri (48"66). Questo pomeriggio nuoterà anche Luca Dotto, entrato in finale con il crono di 49"29 che lo pone in quinta posizione provvisoria. E' dentro, per il rotto della cuffia, Thomas Ceccon. Per lui, un 49"34 che corrisponde all'ultimo tempo d'accesso.


1500m stile libero donne

  • Record del Mondo: 15'20"48
  • Record europeo: 15'38"88
  • Record italiano: 15'40"89

Per i 1500 vale lo stesso ragionamento degli 800 a inizio mattinata. Queste gare sono organizzate in maniera differente. Se per tutte le altre sono previste le batterie al mattino e le finali nel pomeriggio, le gare più lunghe sono divise per serie. Dunque nella prima parte della giornata nuotano gli atleti con tempi d'accesso più alti. Mentre nella serata scendono in vasca quelli più forti. Dunque tra non molte ore vedremo in acqua Simona Quadarella.

Stamattina invece Giorgia Tononi ha vinto la serie lenta dei 1500, con il tempo di 16'52"82. Secondo posto per la sanmarinese Arianna Valloni in 16'56"14. Terza classificata Sofia Dandrea con 16'56"99.

Appuntamento oggi alle 17:00 per le finali del terzo giorno di gare.


Assoluti primaverili 2022: risultati e qualificati

Cinque giorni di gare per conquistare il pass per i Campionati mondiali di Budapest 2022 - in programma nella capitale magiara dal 18 al 25 giugno - e per i Campionati Europei di Roma 2022 - in programma nella città eterna dall'11 al 17 agosto. Noi racconteremo questi Campionati Assoluti come di consueto: scrivendo articoli e facendovi compagnia sui social.

→ TUTTI I PODI
→ QUALIFICATI MONDIALI
→ QUALIFICATI EUROPEI


Dove vedere le gare

La formula prevede batterie al mattino (alle 10:00) e finali al pomeriggio, eccezion fatta per 800sl e 1500sl che si disputeranno a serie. Le gare saranno trasmesse come di consueto su Rai Sport HD, visibili sia sul Canale 57 sia in streaming su Rai Play.


Segui il grande nuoto con noi

Per rimanere sempre aggiornato sul nuoto mondiale e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

→ FACEBOOK
 INSTAGRAM
→ TELEGRAM


Appassionato di nuoto?

→ ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Marta
Marta
18 anni, studentessa liceale all'ultimo anno. Sei anni di nuoto alle spalle, ora si dedica solo alla palestra. Sogna un futuro da giornalista. Quando non si dispera per aver deciso di iscriversi al liceo scientifico legge o guarda film, sopratutto thriller mentre odia quelli romantici troppo sdolcinati. Se si diploma, dopo frequenterà l'università di scienze della comunicazione. Non vede l'ora di abbandonare per sempre la matematica e di dimostrare che non serve essere raccomandati o particolarmente belli per avere successo.