GWANGJU 2019 - MONDIALI DI NUOTO, DIRETTA LIVE 23 LUGLIO

GWANGJU 2019 - MONDIALI DI NUOTO, DIRETTA LIVE 23 LUGLIO

23 Luglio 2019 Off Di Sara

Gwangju 2019: tutto è pronto per il terzo pomeriggio di nuoto in Corea. Qui potrete seguire la diretta LIVE delle finali e semifinali della seconda giornata dei Campionati Mondiali di nuoto di Gwangju in corso in Corea.


Gli azzurri in gara oggi pomeriggio: Simona Quadarella nella finale dei 1500 stile libero, Martina Carraro e Arianna Castiglioni nella finale dei 100 rana, Filippo Megli  nella finale dei 200 stile libero e poi le semifinali: Fabio Scozzoli e Niccolò Martinenghi nei 50 rana, Federica Pellegrini nei 200 stile libero e infine Federico Burdisso nei 200 farfalla.  Di seguito tutti i risultati LIVE a partire dalle 13.00:


E anche per oggi è tutto! Si conclude una giornata storica per l'Italia del nuoto, una giornata dominata dalle donne, ma che vede negli uomini ottimi risultati.

Noi vi aspettiamo questa notte, ore 3:00 (italiane), per seguire assieme le batterie della quarta giornata di gare a Gwangju.


100 rana femminili

E si chiude nella migliore delle maniere la terza giornata di gare a Gwangju: nella finale dei 100 rana Martina Carraro è BRONZO e nuovo RECORD ITALIANO! Ma prima, ricomponiamo la vasca:

  1. Jingyao Yu (CHN)
  2. Tatjana Schoenmaker (RSA)
  3. Reoni Aoka (JPN)
  4. Yulija Efimova (RUS)
  5. Lily King (USA)
  6. Martina Carraro (ITA)
  7. Molly Renshaw (GBR)
  8. Arianna Castiglioni (ITA)

E' la finale dei 100 rana e l'Italia vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista. In acqua, Martina Carraro e Arianna Castiglioni, neo primatiste italiane. Ma la vera lotta è al centro: quella sorta di guerra fredda del nuoto internazionale, tra l'americana Lily King, campionessa olimpica e mondiale in carica; e la russa Yuljia Efimova.

Alla partenza, è subito davanti l'americana che respinge gli attacchi della russa. Dietro le italiane, che si mantengono in linea con le avversarie. Nella vasca di ritorno, Martina Carraro aumenta di intensità e sferra l'attacco alla giapponese Aoka. Davanti è dominio americano che ancora una volta va a vincere il titolo mondiale nei 100 rana.

Ma noi guardiamo con occhi sognanti a quella terza posizione, in cui Martina Carraro, con ferocia, va ad agguantare e a vincere un meraviglioso bronzo. E' BRONZO, è RECORD ITALIANO, ed è storia: Martina Carraro è la prima ranista (donna!) italiana di sempre a vincere una medaglia in una delle 3 discipline della rana. E un altro capitolo della storia, è stato scritto. → LEGGI L'ARTICOLO


100 delfino maschili

E si chiudono le gare in campo maschile, con le semifinali dei 200 delfino in cui è inserito, nella prima delle due semifinali, Federico Burdisso.

Nella prima semifinale, vola Federico Burdisso. Ai 100 metri l'azzurro è primo, in una semifinale in cui l'azzurro domina la vasca. Bene nella terza vasca, mentre nell'ultima vasca la fatica si fa sentire e Burdisso chiude 4°.

Nella seconda semifinale, uno stravolgente Kristof Milak domina e distrugge gli avversari. Un assolo dell'ungherese che vince la semifinale ed entra in finale con il miglior crono: il suo tempo, 1'52"96, è un tempo mostruoso.

Di seguito, la lista degli atleti qualificati alla finale:

  1. Kristof Milak (HUN): 1'52"96
  2. Zach Harting (USA): 1'55"26
  3. Daiya Seto (JPN): 1'55"33
  4. Leonardo de Deus (BRA): 1'55"71
  5. Chad le Clos (RSA): 1'55"88
  6. Federico Burdisso (ITA): 1'55"92
  7. Denys Kesyl (UKR): 1'55"95
  8. spareggio

200 stile libero femminili

E ora, spazio alle semifinali dei 200 stile libero femminili che vedranno, nella seconda delle due semi, la presenza dell'azzurra, Federica Pellegrini.

Nella prima delle due semifinali, vince la ragazza di Hong Kong Siobhan Haughey. Dietro di lei la cinese Junxuan Yang sigla il nuovo record del mondo giovanile.

Ma occhio alla seconda semifinale in cui, oltre alla Pellegrini, sono inserite Sarah Sjostrom e Ariarne Titmus, sulla carta le più importanti rivali dell'azzurra. Parte bene la svedese, ma subito Federica e la Titmus si mettono in linea. Alla virata dei 50 metri, a sorpresa, davanti a tutti c'è la transalpina Charlotte Bonnet, che nelle batterie non era stata troppo performante. ai 100 metri è Federica Pellegrini a toccare davanti a tutti. Una nuotata perfetta, un crono grandioso: Federica vola e vince la seconda semifinale con un crono favoloso: 1'55"14,  è la migliore delle otto atlete qualificate alla finale. → LEGGI L'ARTICOLO

Di seguito, la lista delle atlete qualificate alla finale:

  1. Federica Pellegrini (ITA): 1'55"15
  2. Ariarne Titmus (AUS): 1'55"36
  3. Siobhan Haughey (HKG): 1'55"58
  4. Sarah Sjostrom (SWE): 1'55"70
  5. Junxuan Yang (CHN): 1'55"99 - WJ
  6. Charlotte Bonent (USA): 1'56"19
  7. Penny Oleksiak (CAN): 1'56"41
  8. Rio Shirai (JPN): 1'56"82

Domani pomeriggio, l'appuntamento con la finale!


100 dorso maschili

Dopo l'emozione dell'inno di Mameli al Nambu Acquatic Centre, ci rituffiamo in vasca, con i finalisti dei 100 dorso maschili. Anche in questa finale, assenti gli azzurri, eliminati nelle finali. Di seguito la composizione della vasca:

  1. Guilherme Guido (BRA)
  2. Mitchell Larkin (AUS)
  3. Ryan Murphy (USA)
  4. Jiayu Xu (CHN)
  5. Evgeny Rylov (RUS)
  6. Matt Grevers (USA)
  7. Ryosuke Irie (JPN)
  8. Robert Glinta (ROU)

Tutti contro il cinese, campione del mondo in carica. Ma la vera minaccia, per il cinese, è il russo Evgeny Rylov. Attenzione anche a Murphy, detentore del record del mondo che, ai 50 metri, passa sotto il suo record del mondo. Un arrivo al photo finish che premia, ancora una volta, il cinese. Entrambi gli americani fuori dal podio. Di seguito il podio:

  1. Jiayu Xu (CHN): 52"43
  2. Evgeny Rylov (RUS): 52"67
  3. Mitchell Larkin (AUS): 52"77


100 dorso femminili

Assenza di azzurre, con Margherita Panziera che è rimasta fuori dalla finale dei 100 dorso. Ecco la composizione della vasca:

  1. Daria Vaskina (RUS)
  2. Kaylee McKeown (AUS)
  3. Taylor Ruck (CAN)
  4. Kylie Masse (CAN)
  5. Minna Atherton (AUS)
  6. Kathleen Baker (USA)
  7. Olivia Smoliga (USA)
  8. Natsumi Sakai (JPN)

Presente in acqua la campionessa del mondo, la canadese Kylie Masse, che bissa e si riconferma campionessa del mondo. Poco performante, invece, la detentrice del record del mondo, l'americana Kathleen Baker,  che accusa il colpo dei problemi fisici avuti nell'ultimo periodo e rimane fuori dal podio. Di seguito, il podio delle vincitrici:

  1. Kylie Masse (CAN): 58"60
  2. Minna Atherton (AUS): 58"85
  3. Olivia Smoliga (USA): 58"91

50 rana maschili

Rimettetevi comodi, dopo un piccolo break si ricomincia: in acqua ci sono gli azzurri, pronti per la semifinale dei 50 rana maschili.

Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi sono inseriti nella prima delle due batterie, insieme al vice campione del mondo, il brasiliano Joao Gomes Junior. Dalla corsia 2, Fabio Scozzoli prende, come dice lui a Elisabetta Caporale, "la miglior partenza della sua vita". Un gara all'attacco, ad un'altissima frequenza di bracciata. Attacca il brasiliano e va a vincere la sua batteria con il tempo di 26"70, nuovo RECORD ITALIANO! Non benissimo Nicolò Martinenghi, 7° nella sua batteria, rimane fuori dalla finale concludendo con il ?? tempo complessivo.

Di seguito, la lista degli atleti che accedono alla finale:

  1. Adam Peaty (GBR): 26"11
  2. Felipe Lima (BRA): 26"62
  3. Fabio Scozzoli (ITA): 26"70
  4. Ilya Shymanovich (BLR): 26"77
  5. Joao Gomes Junior (BRA): 26"84
  6. Yan Zibei (CHN): 26"86 - AR
  7. Michael Andrew (USA): 26"88
  8. spareggio

1500 stile libero femminili

Neppure il tempo di gioire per il nuovo Record Italiano di Filippo Megli, che subito ci si tuffa per una nuova gara: in acqua la finale più attesa di questo pomeriggio, i 1500 stile libero femminili, con Simona Quadarella alla ricerca di qualcosa di grande. Ecco la composizione della vasca:

  1. Maddy Gough (AUS)
  2. Kiah Malverton (AUS)
  3. Ajna Kesely (HUN)
  4. Simona Quadarella (ITA)
  5. Sarah Kohler (GER)
  6. Ashley Twichell (USA)
  7. Jianjiahe Wang (CHN)
  8. Mireia Belmonte Garcia (ESP)

Ottima partenza per Simona che subito si mette in testa e, assieme alla cinese e alla tedesca Kohler, si distacca dal gruppo. Ai 400 metri è Simona a condurre la gara, con un distacco sulle avversarie di oltre 2 secondi. Una gara in solitaria per la romana, che nuota su tempi mostruosi, su tempi da record! Ai 700 metri l'azzurra è sempre in testa e ora il vantaggio è di 4 secondi. Sembra infermabile Simona Quadarella, che continua a nuotare ogni vasca sui 31 secondi e mezzo. Nel mirino il record italiano di Alessia Filippi, ma guardiamo in grande... il Record Europeo è lì! Ai 1000 metri risale la tedesca Sarah Kohler, che ha comunque un enorme svantaggio rispetto alla romana. Forza Simona, è il momento di stringere i denti!

4 vasche, solo 4 vasche! Simona è lì, dietro tutte le altre. A 100 metri dalla fine Simona ha un vantaggio enorme. La folla grida, il team italiano è in piedi a sostenere l'azzurra. E vola, vola verso la medaglia. Infermabile, meravigliosa, perfetta: è la regina del mondo, è ORO Simona Quadarella. Oro e Record italiano, disintegrato il record di Alessia Filippi di Roma 2009. Simona è la regina! → LEGGI L'ARTICOLO

Non abbiamo altre parole, non è più un sogno, è tutto realtà!

Di seguito il podio:

  1. Simona Quadarella (ITA): 15'40"89
  2. Sarah Kohler (GER): 15'48"83
  3. Jianjiahe Wang (CHN): 15'51"00

Non muovetevi dai divani: c'è un inno da cantare con tutto il cuore!


200 stile libero maschili

E si inizia subito con l'Italia! Nella finale dei 200 stile libero maschili, presente Filippo Megli che partirà dalla corsia 8. Il toscano, fresco di Record Italiano, tenterà l'impossibile. Di seguito, la composizione della vasca:

  1. Martin Malyutin (RUS)
  2. Katsuhiro Matsumoto (JPN)
  3. Danas Rapsys (LTU)
  4. Clyde Lewis (AUS)
  5. Sun Yang (CHN)
  6. Duncan Scott (GBR)
  7. Dominik Kozma (HUN)
  8. Filippo Megli (ITA)

Si parte! Ottima partenza dell'azzurro, che rimane attaccato agli avversari. Subito velocissimo l'australiano Lewis, che deve confermare l'ottimo stato di forma dimostrato ieri. Ai 100 metri, davanti a tutti c'è sempre l'australiano. Perfetto il passaggio di Megli. Nella terza corsia la vasca si compatta un po', con l'attacco del cinese. Megli è lì.

Ed è Rapsys che va a vincere con una ultima frazione letteralmente scatenata. Sesto posto e nuovo Record Italiano per Filippo Megli. Che gara! Pochi secondi di gioia e arriva una notizia: squalificato Rapsys! A sorpresa, fuori dal podio l'australiano Lewis. Di seguito il podio:

  1. Sun Yang (CHN): 1'44"93
  2. Katsuhiro Matsumoto (JPN): 1'45"22
  3. Martin Malyutin (RUS)/ Duncan Scott (GBR) : 1'45"63

Filippo Megli, 5°: 1'45"67


12.59

Buongiorno a tutti! Da Gwangju è tutto pronto: la terza sessione di finali & semifinali sta per cominciare. Tanti gli azzurri in acqua, alla ricerca di qualcosa di grande: Filippo MegliSimona QuadarellaMartina Carraro e Arianna Castiglioni, ma non solo! Quindi, mettetevi comodi, sta per cominciare lo show!


#Gwangju2019: il programma iridato prevede la partecipazione di tutte le discipline FINA: nuoto, nuoto di fondo, nuoto sincronizzato, pallanuoto, tuffi. All'interno delle seguenti pagine è possibile consultare il programma delle singole discipline:


La diciottesima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto è l'evento clous per gli sport acquatici del 2019, nonché vero e proprio trampolino di lancio in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social o iscriverti alla nostra newsletter.

Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM

Vivi #Gwangju2019 con noi!


ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sara
Sara
Studentessa al terzo anno di Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali, è una delle scrittrici di nuotounostiledivita.it. Appassionata di Sport, ha praticato nuoto sin da bambina. Ora gestisce @lefotodellastoriadelnuoto, con l’intento di raccontare gli eventi più belli che hanno fatto la storia di questo sport. Ama leggere, viaggiare e guardare serie TV!