NUOTO, TOKYO 2020: VIDEO FINALI 1 AGOSTO 1

NUOTO, TOKYO 2020: VIDEO FINALI 1 AGOSTO

1 Agosto 2021 Off Di Federico

Al Tokyo Aquatics Centre si conclude l'ultima notte di finali. Nella mattina giapponese - notte fonda in Italia - scendono sul palcoscenico olimpico gli ultimi atleti in lotta per il titolo più ambito, quello di Campione olimpico. Di seguito i video delle finali della notte del 1 agosto, forniti come di consueto da Eurosport→ TUTTI I RISULTATI


4x100 mista uomini

Stati Uniti e Gran Bretagna sono inarrivabili, è vero, ma l'Italia è lì e si fa sentire a suon di bracciate su bracciate. Vince la staffetta degli Stati Uniti capitanata dal pluricampione Caeleb Dressel: per gli states, il tempo è di 3'26278, nuovo Record del Mondo. Segue la staffetta della Gran Bretagna di Adam Peaty che chiude al secondo posto in 3'27"51, tempo che va a migliorare il Record Euopeo.

Terzo gradino del podio per gli azzurri: Thomas CecconNicolò Martinenghi, Federico Burdisso Alessandro Miressi volano verso questa ultima immensa emozione, a chiudere l'edizione olimpica più vincente di sempre. Per gli azzurri, doppio Record italiano: migliorato il primato nei 100 dorso grazie alla prestazione di Thomas Ceccon in apertura di staffetta (52"52) e migliorato anche il primato della staffetta (3'29"17).


1500sl uomini

Non riesce l'impresa di Gregorio Paltrinieri che, nei 1500 stile libero, chiude ai piedi del podio in 14'45"01. Una gara compatta fino ai 1000 metri, con quattro atleti che si osservano e si studiano, fino al momento in cui la concorrenza si stacca e parte all'attacco per definire le tre posizioni sul podio. Un Greg in pace, consapevole di aver dato tutto sé stesso e di valere molto più di quanto ha potuto dimostrare:


4x100 mista donne

Domina l'Australia che vola verso la vittoria con il tempo di 3'51"60, crono che gli vale il nuovo Record olimpico. Dietro le aussie, gli Stati Uniti d'America (3'51"73) e il Canada (3'52"60). Sesto crono per le azzurre che chiudono la staffetta con il tempo di 3'56"68.


Finale 50sl uomini

Come da pronostico, è lo statunitense Caeleb Dressel a vincere la medaglia d'oro con il crono di 21"07: sfuma, dunque, la possibilità di migliorare il Record del Mondo che rimane ancora nelle mani del brasiliano Cesar Cielo Filho. Dietro di lui, un immenso Florent Manaudou che, dopo il ritiro, è secondo in 21"55. Per il transalpino un risultato storico: per lui, è la terza medaglia olimpica nei 50 stile, dopo l'oro di Londra 2012 e l'argento di Rio 2016. Terzo gradino del podio per il brasiliano Bruno Fratus (21"57).


I nostri contenuti

Come sempre seguiremo la rassegna olimpica con articoli, podcast e video... ogni giorno tantissimi contenuti e approfondimenti per vivere a 360° l'olimpiade nipponica.

È possibile anche consultare le schede delle gare (SCHEDE GARA) dove potete consultare in un'unica pagina l'ultimo podio olimpico, l'ultimo podio mondiale e i record (mondiale/europeo/italiano) di ogni gara, oltre ad alcuni brevi cenni storici. Potete trovare i nostri contenuti nelle seguenti pagine:

  • PODCAST (tutte le mattine per darvi il buongiorno da Tokyo)
  • NEWS (con tutti gli aggiornamenti dall'Olimpiade)
  • INSTAGRAM (con grafiche, approfondimenti e molto altro)

Inoltre, in occasione dei giochi olimpici di Tokyo 2020, nuotounostiledivita.it ha deciso di riproporre, a grande richiesta, il Fantanuoto con cui creare il proprio dreamteam e sfidare gli amici e i fantallenatori di tutto il mondo → Crea il tuo team


Vivi Tokyo 2020 con noi

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOK
INSTAGRAM
TELEGRAM


Road to Tokyo 2020

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Federico
Federico
Una laurea Magistrale in Filosofia presso l'Università di Pavia, un'innata passione per la scrittura, la comunicazione e i social network. Nel 2010, in una serata post allenamento, ho creato nuoto uno stile di vita, da quel giorno mi sono fermamente convinto di una cosa: "tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si nuota" (semicit). No, dopo 5 anni di università non ho capito se sia peggio Kant o un 400 misti.