NUOTO, TOKYO 2020: FINALI E SEMIFINALI 25 LUGLIO, COSA ASPETTARSI 1

NUOTO, TOKYO 2020: FINALI E SEMIFINALI 25 LUGLIO, COSA ASPETTARSI

24 Luglio 2021 Off Di Sofia

Oggi alle ore 12:00 italiane è iniziata ufficialmente la prima giornata del nuoto in vasca ai Giochi Olimpici di Tokyo2020. Le sorprese non sono mancate e nemmeno le solide conferme. Di seguito, ecco cosa aspettarsi dalle finali e semifinali del 25 luglio - che si svolgeranno alle ore 3:30 italiane - in cui in ogni gara individuale gareggerà almeno un azzurro.


400 misti maschili

La start list dei 400 misti al maschile sembra più quella di un generico 100: tutti e otto gli atleti sono condensati in meno di un secondo. Brendon Smith guida la classifica con 4'09"27, la chiude invece Max Litchfield in 4'10"20. Presenti atleti di tutto spessore: il veterano Verraszto, il campione olimpico in carica Kalisz e l'italiano Razzetti che ha stupito con una prestazione super a pochi centesimi dal record italiano. Sarà una finale avvincente e imprevedibile. Tempi alla mano, non esiste alcun favorito: campo aperto per tutti e otto i pretendenti al titolo olimpico. In più, la rotazione dei quattro stili terrà con il fiato sospeso fino all'ultimo, tra continui sorpassi e controsorpassi.  

100 farfalla femminili

La semifinale dei 100 farfalla al femminile vedrà salire ai blocchetti di partenza l'inossidabile duo azzurro composto da Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi. Centrare la finale è un obiettivo realistico. Potrebbe tremare il record mondiale. Sono già due le atlete che hanno nuotato al di sotto dei 56 secondi (Zhang e McKeon, entrambe 55"82), ma le altre avversarie non sono rimaste a guardare: il 55"48 di Sarah Sjostrom non sembra proiettato a resistere a lungo. In ogni caso, anche se non è al massimo della sua forma, sarà presente anche la fuoriclasse svedese che proverà a difendersi.

400 stile libero maschili

Sono andati fortissimo Muhlleitner e Auboeck, con riscontri cronometrici al di sotto dei 3 minuti e 44 secondi. L'italiano Gabriele Detti centra la finale con il terzo tempo assoluto. Anche in questa specialità, nessuno è apparentemente il favorito per la vittoria. Potrebbe essere un'opportunità per Detti - sono assenti, per motivi diversi, i suoi due avversari che hanno sempre toccato la piastra prima di lui: Horton e Sun - ma bisogna capire come risponderanno i due pericolosi australiani Winnington e McLoughling.  

400 misti femminili

I 400 misti potrebbero incoronare una nuova regina. Hosszu si qualifica con il settimo tempo, appena prima dell'azzurra Ilaria Cusinato che è finalmente tornata ad alti livelli. La favorita sulla carta sembra essere la statunitense Weyant.  

100 rana maschili

La semifinale dei 100 rana maschili regalerà ottimi riscontri cronometrici. Già nelle batterie di qualificazioni ci sono stati ben due sub-58" (Peaty e Kamminga gli autori). Gli avversari sono agguerriti, il livello della rana mondiale degli ultimi anni si è alzato spaventosamente. Non dovrebbe essere troppo difficile per Nicolò Martinenghi qualificarsi in finale. Potrebbe essere l'occasione giusta per Federico Poggio per scendere al di sotto dei 59 secondi.  

Staffetta 4x100 stile libero femminile

Purtroppo è l'unica staffetta azzurra a non aver ottenuto la qualificazione olimpica. Le solite australiane fanno la voce grossa e molto probabilmente ripeteranno il risultato delle batterie anche in finale; da non sottovalutare però la potenziale risposta delle formazioni statunitensi e olandesi.



Approfondimenti

Per la Divina del nuoto azzurro quelle di Tokyo saranno le sue quinte olimpiadi, prima nuotatrice italiana di sempre a partecipare a 5 edizioni dei Giochi → AZZURRI IN GARA GIORNO PER GIORNO La nostra rubrica di avvicinamento all'appuntamento olimpico ha proposto una serie di 5 articoli con le previsioni delle gare nei 4 stili e nei misti, eccoli: STILE LIBERO | FARFALLA | RANA | DORSO | MISTI


Resta connesso

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere tutte le news in anteprima puoi seguirci sui social, iscriverti alla nostra newsletter, o iscriverti al nostro canale Telegram. Contenuti speciali, articoli, video e podcast! Che aspetti?

FACEBOOKINSTAGRAMTELEGRAM


Road to Tokyo 2020

ABBONATI ALLA NEWSLETTER

Profilo Autore

Sofia
Sofia
Studentessa di Chimica, nuotatrice agonista, aspirante scrittrice: non necessariamente in quest’ordine. Forse l’unica nuotatrice al mondo che trova divertenti i 200 farfalla, ma le sue gare preferite in assoluto sono i 100 farfalla e i 100 stile. Membro della redazione, il suo compito? Raccontare storie di cloro sul mondo natatorio e le sue dinamiche per affascinare i meno appassionati, per strappare un sorriso dopo la stanchezza di fine allenamento o, semplicemente, per far battere il cuore agli atleti della community e farli innamorare del nuoto come la prima volta.